skin adv

Come è cambiato l'Italservice Pesaro: non più leggenda. Ma guai a sottovalutarlo

 04/08/2022 Letto 1019 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Redazione
Società:    PESARO





Quell’Italservice Pesaro leggendario, da sette trofei di fila e nove finali consecutive, non esiste più. Sono andati via pezzi grossi: da Honorio a Salas, passando per Borruto, Taborda, Espindola, Cuzzolino, Bolo e De Luca. Ma sarebbe un grande errore pensare ai tri-campioni d’Italia come una squadra che non può più competere. Guai a sottovalutarlo, a bocce ferme.

IL NUOVO CICLO si è snodato, finora, fra sei rinnovi e altrettanti rinforzi. Capitan Tonidandel, Fortini, Canal, De Oliveira e i due portieri Cianni e Vesprini ciò che resta dei campioni in carica, a cui si sono aggiunti Murilo Schiochet e Duda Dalcin, il portiere Agustin Lopez e il gioiellino Diego Pires che ha già stregato lo Special One. Aflen del Tuymen porta con sé feedback di notevole rilevanza e potrebbe rivelarsi un’arma segreta, al netto di un ambientamento chiaramente da verificare. Lo staff è lo stesso, e sarà nuovamente il deus ex machina delle fortune rossiniane con la triade Colini, Daffo Bargnesi e Del Grosso. Un Pesaro più giovane e più formato, dunque: ciò che non cambia saranno gli obiettivi, perché Lorenzo Pizza è abituato così. E potrebbe regalare nuovi rinforzi: adesso o nel futsalmercato invernale, fa lo stesso.

LE ULTIME NOVITA’ - La notizia era nell’aria da diverso tempo, ma adesso è finalmente ufficiale: Manuel Cianni e Tommaso Vesprini restano all’Italservice Pesaro. Il pacchetto portieri si può definire così completo, considerando anche l’arrivo dell’argentino Agustin Lopez. I tre guardiani biancorossi, lo ricordiamo, saranno guidati come sempre da Paolo Del Grosso, allenatore dei portieri della prima squadra e Responsabile Tecnico degli estremi difensori del settore giovanile. Cianni e Vesprini sono due talenti giovanissimi made in Marche. Cianni, classe 2001, cresciuto e sbocciato nell’FFJ, è arrivato da pochi mesi a Pesaro ma si è subito ritagliato un ruolo importante. Ricordiamo – con estremo piacere – la sua preziosa prestazione in Supercoppa, quando a Eboli fu chiamato a sostituire Carlos Espindola in extremis. Parate decisive, personalità e talento hanno contribuito alla vittoria dello scorso gennaio. Anche Vesprini, classe 2004, si è già tolto diverse soddisfazioni in prima squadra. Tommaso ha esordito in Serie A nell’ultima stagione, per poi giocare anche qualche istante della sfida scudetto, sempre contro la Feldi Eboli. Cianni e Vesprini continueranno la loro crescita all’Italservice, una squadra sempre più giovane, italiana e formata.

IL ROSTER - La rosa 2022-2023 ora ha una struttura completa, che non è affatto detto che sia definitiva, ma che sicuramente è pronta per battagliare contro le migliori società d’Italia. Ancora una volta.

PORTIERI: Lopez, Cianni, Vesprini.

GIOCATORI: Tonidandel, Canal, Schiochet, Dalcin, Fortini, Aricidiacone, Pires, De Oliveira, Alflen.

STAFF TECNICO: Colini (all.), Bargnesi (vice), Del Grosso (all. port.).

Redazione C5Live





Pubblicità