skin adv

Bellarte e la Max Italia 24.6: "Ora posso fare più ampie valutazioni"

 21/09/2022 Letto 624 volte

Categoria:    Nazionale
Autore:    Redazione
Società:    ITALIA





Un pari e un successo in Slovacchia. Luci (soprattutto in fase offensiva e nella costruzione di occasioni da lunga) e ombre (in fase difensiva) in quel 5-5 dove l’Italfutsal spreca quei tanti "expected goal" che realizza in maniera più cinica e concreta nella seconda amichevole, vinta meritatamente 3-1.

L’ANALISI DEL CITTI’ - “Paradossalmente la prima amichevole l’abbiamo giocata anche meglio, prendendo però dei gol per mancanza d’esperienza”. Bellarte analizza così la spedizione slovacca di una Max Italia ulteriormente ringiovanita. “Ci siamo presentati con un’età media di 24.6 anni, all’Europeo era di 30: era ovvio che qualcosa da qualche parte l’avremmo dovuta cedere - continua il commissario tecnico dell’Italfutsal - ma sono davvero molto contento di tutti quanti i ragazzi, si sono fatti trovare pronti ed era importante soprattutto in vista dei prossimi appuntamenti. Le risposte che ho avuto in queste partite mi permetteranno di poter effettuare un’ampia valutazione nelle prossime convocazioni: c’è tanta carne al fuoco da cui scegliere, fra chi era qui in Slovacchia e altri giocatori che meriterebbero una chance”.

Ufficio stampa

 





Pubblicità