skin adv

Lotta scudetto, il Napoli c’è. Serafino Perugino: “Lotteremo fino alla fine”

 22/09/2022 Letto 335 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Antonio Iozzo
Società:    NAPOLI FUTSAL





I tifosi sognano, la società ci crede. Scaramanzia a parte, questo potrebbe essere l’anno buono per portare lo scudetto a Napoli. L’arrivo di David Marín, unito a una campagna acquisti sontuosa, ha fatto crescere in maniera esponenziale le percentuali di successo dei partenopei, che vogliono partire subito forte in campionato. L’esordio contro il Pistoia, in programma al PalaCercola, la prima occasione per testare le ambizioni del nuovo corso azzurro.

“Non mi nascondo. Dopo la semifinale scudetto dello scorso anno, ho in parte rivoluzionato la rosa proprio per alzare l’asticella”, la solita franchezza di Serafino Perugino, che guarda con estremo ottimismo all’esordio stagionale. “Abbiamo confermato alcuni giocatori cardine, ma, allo stesso tempo, arricchito la squadra con elementi abituati a vincere, abituati a puntare al massimo risultato. Pesaro e Feldi partono favorite, ma subito dietro ci siamo noi. Lotteremo fino alla fine, poi parlerà il campo”.

In attesa dei primi verdetti, il presidente è certo di aver portato avanti un ottimo lavoro: “La società ha raggiunto tutti gli obiettivi prefissati - sentenzia -. Volevo un allenatore capace di gestire la pressione, un allenatore che sa cosa vuol dire vincere uno scudetto in Italia: con Marín sono andato sul sicuro, è il profilo adatto per lo scopo. Mercato stellare? Gli acquisti testimoniano la volontà del Napoli di essere grande protagonista”.

Il Pistoia il primo banco di prova: “Mi aspetto di vincere, ma so che ci attende una gara difficile, servirà pazienza”, il parere del numero uno, confortato dall’ottimo precampionato. “La preparazione è andata molto bene, siamo carichi e non vediamo l’ora di iniziare. Tuttavia, sappiamo benissimo che mancano tanti mesi al momento caldo della stagione: ciò che conta è arrivare al massimo ai playoff”. Il Napoli è pronto a dare battaglia: “Pesaro e Feldi partono davanti - ribadisce il massimo dirigente -. I campioni d’Italia hanno cambiato tanto, ma possono ancora contare sul tecnico più titolato e su una squadra competitiva. L’Eboli, dopo la splendida cavalcata dello scorso anno, ha confermato il proprio impianto con l’obiettivo di ripetersi. Noi, però, vogliamo dire la nostra: insieme a Olimpus, Sandro Abate e San Giuseppe, a cui aggiungo il Meta, che potrebbe essere la vera rivelazione, lotteremo per le zone nobili della classifica”.

Non resta che godersi lo spettacolo: “Sarà un campionato affascinante, di grande equilibrio. Esprimo soddisfazione e mi congratulo con il presidente Bergamini e con tutto il Consiglio Direttivo per aver, in questi mesi, dirottato il calcetto verso il futsal - chiosa Perugino -. Finalmente le società sono attivamente partecipi nella costruzione di un percorso uniforme e di qualità della nostra disciplina. Vedo un futuro roseo”. Roseo sì, ma anche con forti tinte azzurre, quelle di un grande Napoli.


Antonio Iozzo




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità