skin adv

Pavona, serve una reazione. Cencioni: “Le sconfitte subite devono stimolarci”

 04/11/2022 Letto 444 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Redazione
Società:    PAVONA





Dopo un avvio di campionato negativo, nel quale sono arrivate due sconfitte, il Pavona si appresta a disputare la terza giornata di Serie D con la volontà di ottenere i primi punti stagionali e smuovere la classifica. La squadra allenata da mister De Angelis affronterà tra le mura amiche il Città di Segni. “Affronteremo una partita difficile, contro un avversario che bisogna saper gestire nelle varie fasi del match - analizza Simone Cencioni -. Dovremo essere una fortezza in difesa, finalizzare le occasioni che creiamo sottoporta e far valere il fattore campo: siamo alla ricerca dei tre punti e con il duro lavoro e sacrificio arriveranno presto. Non bisogna demordere, neanche un centimetro, siamo una squadra unita e con carattere orgoglioso e queste prime sconfitte serviranno per stimolarci ad avere una forte reazione”.

MENTALITÀ GIUSTA - Laterale, classe ’90, Cencioni racconta come è nata la sua esperienza al Pavona: “Nel momento della chiamata di mister De Angelis ho risposto presente all'appello. Abbiamo collaborato insieme già ad Aprilia e con l' Anziolavinio: le qualità e le vittorie parlano di lui senza bisogno di ulteriori spiegazioni. La società Pavona è nuova nel panorama del calcio a 5, ma la mentalità è quella giusta per gettare le basi per un progetto serio”. Cencioni si focalizza poi sugli obiettivi di questa stagione: “Si è cercato un mix tra giovani ed esperti, ho trovato un ambiente e un gruppo competitivo che ha voglia di fare e sono sicuro che il tempo sarà riconoscente. Non mi aspetto un campionato da protagonisti tra le prime posizioni, ma non credo neanche che saremo il fanalino di coda del girone”, chiosa Cencioni.


Paolo Trotta 




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità