skin adv

#futsalmercato, Cobà: arriva pure Guga. "Promozione in A, il mio sogno"

 27/07/2018 Letto 145 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FUTSAL COBA





Inarrestabile il Futsal Cobà che piazza sul mercato un altro colpo da novanta. A vestire la casacca degli Sharks per la prima stagione in Serie A2 arriverà anche Gustavo De Araujo, per tutti semplicemente Guga. Il laterale offensivo classe 1989 non vede l’ora di diventare a tutti gli effetti uno Squalo: tanti i successi ottenuti in carriera, immutata la sua voglia di mettersi alla prova e migliorare.

DICHIARAZIONI - “Mi ero trovato benissimo nella scorsa stagione, ma il progetto che mi ha presentato il DG Bagalini era veramente irrinunciabile. Qualcosa di serio, ambizioso e vincente. Un piano a lungo termine che prevede sin da subito la possibilità di puntare in alto e provare a conquistare l’A. Amo le sfide. Per me sono la cosa più importante dello sport” ha dichiarato il neo acquisto biancoazzurro. “Mi metterò subito a totale disposizione della società. Ci aspetta un campionato difficile e intenso, con squadre attrezzate e determinate. Per questo dovremo prendere tutte le partite come una finale, dalla prima all’ultima”. L’italo-brasiliano con il fiuto del gol (Maran Nursia, Bubi Merano ed Edil Legno Matera nel suo palmares) ha già le idee bene chiare. “Darò il mio contributo per aiutare la squadra a crescere. In campo, con qualità, intensità e costanza: le mie doti per guadagnarmi il posto. Fuori dal campo, rispettando i compagni, cercando di conquistare la loro stima e di ripagare la fiducia della Società – ha concluso l’esterno che tra qualche settimana approderà alla corte di mister Cafù con il suo curriculum fatto di velocità, dribbling e tanti assist per i compagni – i miei obiettivi personali vengono sempre dopo quelli di squadra. La società si sta muovendo benissimo: ci sono tutte le carte in regola per lottare fino in fondo per una promozione che sarebbe un sogno. Il nostro obiettivo sarà provare a vincere la prima gara di campionato, poi la seconda e così via fino alla fine. Non si può pensare al futuro senza vedere il presente”.

Ufficio stampa Cobà




COPIA SNIPPET DI CODICE