skin adv

Menichelli tesserato con la Roma? Che succederebbe alla sgangherata Italfutsal?

 28/08/2018 Letto 1881 volte

Categoria:    Nazionale
Autore:    Pietro Santercole
Società:    ITALIA





Una foto che sembra confermare certi rumors (LEGGI QUI), alla stregua di un'ufficiosità. Roberto Menichelli a Trigoria, con tanto di divisa della Roma di calcio a 11. La domanda sorge spontanea: ci può essere compatibilità fra un possibile ruolo nel settore giovanile giallorosso e la panchina della Nazionale di futsal? Se sì, tutto come prima: il contratto è in scadenza (a dicembre) ma Menichelli potrebbe restare in Azzurro, nonostante l'ultimo biennio, usando un eufemismo, disastroso, con l'Italfutsal fuori ai quarti di Euro 2016 da campione in carica, eliminata dall'Egitto agli ottavi dei Mondiali di Cali, con appena due partite e altrettanti gol segnati nella peggiore kermesse continentale che la storia del Belpaese ricordi. Viceversa?

SCENARI - Se Menichelli dovesse essere ufficializzato dalla Roma e non potesse, di conseguenza, allenare l'Italfutsal, finirebbe un'era lunga quasi 10 anni con in sella (dal 2009) uno dei personaggi più contraddittori della storia della Nazionale di calcio a 5: capace di tutto. E del suo esatto contrario. Si aprirebbe, quindi, la corsa al suo successore, prenderebbe ancora più quota l'ipotesi Bellarte, magari - chissà - potrebbero aprirsi altri nuovi scenari. Prima quella semplice domanda che sorge spontanea: un tesserato di un club professionistico di calcio a 11, può rimanere alla guida di un'Italfutsal, per di più sgangherata, settima nel Ranking ufficiale Uefa e mai così in caduta libera? Dopo quella foto, domandarselo è lecito.


Pietro Santercole