skin adv

Heracles, notte magica a Supino: Macari-Treglia agli ottavi di Coppa Lazio

 05/12/2018 Letto 101 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    HERACLES





Al centro sportivo “la Selvotta” di Frosinone, la formazione del tandem Macari-Treglia, pur con qualche defezione, tira fuori dal cilindro la miglior prestazione stagionale e batte con merito la Polisportiva Supino, squadra ricca di elementi di categoria superiore, garantendosi il passaggio del turno agli ottavi di Coppa Lazio.

PRIMO TEMPO - L’inizio dei marittimi, complici anche le dimensioni del campo e le temperature glaciali, è troppo timoroso. Nei primi 10 minuti più volte Ferrara e P. Petrella sono costretti a mettere una pezza, salvo poi capitolare all’11’ grazie ad una bella rete di Scaccia per i locali. Da quel momento l’Heracles prende coraggio ed inizia a macinare gioco. Su una ripartenza Colacicco, trattenuto, si fa ipnotizzare dal portiere. Passano pochi minuti e sugli sviluppi di un calcio di punizione calciato da Riso, Ferrara è lesto a farsi trovare pronto ed insaccare di spalla. Sul risultato di 1-1 i ritmi restano altissimi da entrambe le parti, con l’Heracles che per qualche minuto mette alle corde i ciociari rendendosi pericoloso con una sequenza di calci d’angolo. Tuttavia, è proprio sugli sviluppi di una rimessa laterale, complice una generale disattenzione difensiva, che il Supino si riporta in vantaggio 2-1, risultato con cui si chiude la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO - Nel secondo tempo l’Heracles approccia alla partita con una mentalità da grande squadra: all’8’ Riso si libera del diretto marcatore sul laterale e serve a Corona un assist perfetto, che l’universale scaurese riesce a sfruttare al meglio con un tiro imparabile per il portiere avversario. È la rete del 2-2, che porta le due squadre in perfetta parità rispetto all’andata. Gli ospiti, sull’onda dell’entusiasmo, guadagnano campo e continuano a macinare azioni su azioni. Su una di queste Yuri Mella colpisce il palo e, sulla ribattuta, arriva Riso che con un gran tiro colpisce la traversa. I marittimi non demordono, creando grosse difficoltà al Supino. Su una palla recuperata a metà campo, Colacicco riparte velocissimo e di piatto supera il portiere avversario in uscita. L’Heracles non si accontenta del vantaggio e sugli sviluppi di un contropiede, Treglia serve sul secondo palo il bomber Colacicco, che non perdona, siglando il gol del 2-4. Pochi minuti più tardi, Scaccia dimezza lo svantaggio portando il risultato sul 3-4. A 8’ dal termine i ciociari provano la carta del portiere di movimento, ma trovano sulla loro strada sia l’inossidabile Valerio, sia soprattutto Paolo Petrella che, in serata di grazia, si rende protagonista, di almeno 5 parate determinanti ai fini della qualificazione.

PETRELLA - “Oggi è stata una battaglia da uomini veri – ha affermato Paolo Petrella nel post partita – Sapevamo di affrontare una squadra con 7-8 giocatori provenienti dalla Serie B e che probabilmente merita altri palcoscenici. Abbiamo messo in campo tutto il nostro cuore e la voglia di dimostrare di non essere inferiori. Adesso dobbiamo immediatamente archiviare questa partita e pensare al difficilissimo derby di sabato contro il Country Club, dove vogliamo farci trovare pronti.”


Ufficio Stampa ASD Heracles Città del Golfo