skin adv

Zagarolo, prima squadra e U19 alla riscossa. Brecci: "Siamo in fiducia"

 06/12/2018 Letto 64 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CITTA DI ZAGAROLO





Le cadute del Città di Zagarolo di inizio anno si possono rileggere ora come necessario adeguamento alla novità, a quei palcoscenici importanti con cui confrontarsi non è mai semplice. Superata la fisiologica paura, che è segno di maturità e aiuta ad affrontare le cose con il dovuto riguardo, ora gli amaranto corrono imperterriti scalando le posizioni di classifica e senza riservare più timore reverenziale per nessuno. Cinque risultati utili consecutivi per l’Under 19, filotto di vittorie (spezzato soltanto un momento dall’immeritata sconfitta contro Palestrina) per la C2 che può proseguire sabato in casa: Emanuele Brecci ci spera, sia per la squadra dei giovani di cui è capitano, sia per quella dei grandi, in cui sta prepotentemente irrompendo.

Emanuele, due squadre stesso destino. Come si spiega?
Stiamo attraversando uno straordinario periodo di forma, sia con l’Under che con la prima squadra. Con l’Under siamo partiti non troppo bene, un po’ di risultati altalenanti in avvio hanno minato leggermente il morale impedendoci di esprimere al meglio il nostro potenziale; poi abbiamo infilato diverse vittorie, e queste ci hanno dato la spinta giusta per credere in noi stessi: ora c’è sintonia totale in mezzo al campo, malgrado tanti ragazzi si siano avvicinati quest’anno al calcio a cinque. Credo che possiamo puntare alle posizioni di vertice.

A cosa punta invece la prima squadra?
Anche in C2 l’approccio è stato difficoltoso, lo spessore della categoria ci si è reso evidente sin da subito e anche lì non siamo stati agevolati da risultati favorevoli, almeno nelle prime partite. Fisicamente non eravamo brillanti, e i passi falsi nelle prime uscite ci hanno reso complicato il cammino anche a livello psicologico. Ricordi, solo ricordi, tuttavia: abbiamo archiviato le paure iniziali con grande determinazione, siamo ora sicuri che in campo siamo cinque noi come sono cinque gli avversari, e che nulla è precluso se ci mettiamo impegno e concentrazione. Lo abbiamo dimostrato nelle ultime partite, dove pur con le assenze degli infortunati senatori abbiamo messo in campo grinta e qualità ottenendo punti. Possiamo e dobbiamo credere di arrivare in alto, non scordandoci mai di essere umili e ragionando gara per gara come stiamo facendo in questo brillante momento”.


Ufficio Stampa Città di Zagarolo