skin adv

Lido, Salvi: “Orgogliosi dei ragazzi, ma non abbiamo ancora fatto niente”

 14/12/2018 Letto 171 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Antonio Iozzo
Società:    TODIS LIDO DI OSTIA





Il Lido sta vivendo un momento magico. La qualificazione in Final Four di Coppa Divisione, il primo posto in campionato e l’imbattibilità stagionale testimoniano lo splendido avvio di stagione della formazione di Matranga, che domani ospiterà il Prato al Pala di Fiore.

“Non è tanto il risultato e neanche il fatto di essere tornati in vetta, la migliore notizia della sfida contro il Real Cefalù è stata la prestazione in campo”, premette Lorenzo Salvi, che rende merito a tutta la squadra. “Sabato scorso ho visto il miglior Lido dell’anno: siamo stati impeccabili in fase difensiva e cinici, come raramente capitato finora, davanti. È stata una prova esemplare”.

Il direttore generale gonfia il petto: “Siamo l’unica formazione di A2 ad aver raggiunto la Final Four di Coppa Divisione e l’unica formazione imbattuta nei tre campionati nazionali. Questi risultati ci riempiono di orgoglio e ci ripagano dei sacrifici fatti finora”. Il Lido, però, non vuole adagiarsi sugli allori: “Quelli raggiunti sono traguardi importanti, ma pur sempre interlocutori, gli obiettivi sono altri - sottolinea il dirigente -. Queste piccole grandi soddisfazioni devono solo spingerci a continuare sulla strada intrapresa”.

Senza abbassare mai la guardia. Un concetto che vale già a partire dalla sfida contro il Prato: “Queste sono le partite che fin qui ci hanno creato maggiori problematiche, partite in cui abbiamo abbassato un po’ la tensione, trovandoci poi in difficoltà. Non dobbiamo commettere più certi errori, perché il Prato, nonostante la classifica, è una squadra viva e un avversario non semplice da affrontare - avvisa Salvi -. In questo girone, se non si approcciano bene le gare, si rischia molto”. 


Antonio Iozzo





Pubblicità