skin adv

Active, sfuma la F8. Per l’ultima del 2018 Valenti sicuro: “Ora fuori l’orgoglio”

 20/12/2018 Letto 138 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Marco Panunzi
Società:    ACTIVE NETWORK





Sfuma la Final Eight di Coppa Italia per il sodalizio di patron Fusi: al PalaGems, dopo una buona parte di gara all’insegna dell’equilibrio, la spunta l’Italpol, eliminando col 5-2 gli orange. Marco Valenti, dirigente del club viterbese, dopo aver reso merito agli avversari riparte immediatamente dalle fatiche di campionato.

ELIMINAZIONE – “La partita di ieri è stata disputata tra due grandi squadre. Tutto in equilibrio fino al momento dell’espulsione di Cesar; solo dopo questo episodio abbiamo sofferto le loro ripartenze ed abbiamo subito i gol decisivi negli ultimi 5 minuti”, così Marco Valenti racconta l’eliminazione dell’Active dalla corsa alla coccarda tricolore di cadetteria. Il risultato finale, maturato dopo un primo tempo chiuso sull’1-1 e dopo l’espulsione di Sachet (arrivato 15 giorni fa alla corte di David Ceppi, dal Catania), premia la società capitolina, che accede così alla Final Eight. “Merito all’Italpol che ha dimostrato di essere una grande compagine, molto forte in ogni reparto. Mi sono congratulato con loro per la bellissima prestazione e sono sicuro che faranno bene nella fase finale di marzo”.
 
VOLTARE PAGINA – Andare avanti, lasciarsi alle spalle immediatamente la giornata di ieri è ora d’obbligo per gli orange. “La delusione è tanta, eravamo arrivati ad un passo dalla fase finale. Era essa stessa come una finale in gara secca ed è chiaro che i ragazzi ne sono usciti un po’ delusi. C’è rammarico, però sono contento che ce la siamo giocata a viso aperto fino all’ultimo secondo”, il pensiero del dirigente della capolista del girone E di Serie B. Ora che l’Active non ha più impegni oltre al campionato, è necessario massimizzare le energie nell’ultima gara del 2018: il Cagliari di Podda è avversario temibile, 13 punti li hanno raccolti in Sardegna (contando anche il derby col San Paolo) lasciando qualcosa sono nel pari col Savio. “Sarà difficilissima. Una grande compagine, allenata e preparata da un ottimo tecnico. In Coppa solo con molta sofferenza siamo riusciti a vincere, riuscendo a ribaltare la situazione nel finale”, spiega Marco, conscio che le difficoltà sono anche logistiche. Poco riposo, la trasferta, le energie spese sul campo: complicazioni contro le quali gli orange devono tirar fuori qualcosa in più dell’ordinario. “I ragazzi devono tirare fuori l’orgoglio e la determinazione, per vincere questa partita che sarà complicatissima. Ad ogni modo, che vinca il migliore”.


Marco Panunzi




COPIA SNIPPET DI CODICE