skin adv

Napoli, Cesaroni sfida Musumeci: "Noi vinciamo e Carmelo non segna"

 12/03/2019 Letto 114 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    NAPOLI





Neppure il tempo di respirare che si torna subito in campo. Reduce dalla larga vittoria casalinga contro il Civitella, il Lollo Caffè Napoli è chiamato alla difficile trasferta di Catania, recupero della gara valida per la tredicesima giornata (calcio d’inizio ore 16.30) della Serie A sospesa lo scorso 11 gennaio, sul risultato di 2-1 in favore degli azzurri, per infiltrazioni d’acqua dal tetto del PalaCatania. Si ricomincia dallo 0-0 e dalla consapevolezza che gli etnei hanno costruito gran parte del loro campionato in casa ma anche dal terzo posto in classifica e la possibilità di poter allungare sulle dirette inseguitrici. Mister David Marìn questa volta ha problemi d’abbondanza: il gruppo è al completo e le indicazioni arrivate dalle ultime gare fanno ben sperare.
 
IL RECUPERO - Sfida nella sfida quella fra i due giocatori della Nazionale italiana Cesaroni e Musumeci, entrambi a quota 13 gol in campionato e migliori marcatori delle rispettive formazione. Paolo Cesaroni è andato a segno anche nell’ultimo match di Villaricca ed è ormai una sicurezza per gli azzurri. Il laterale continua a lavorare e con la grande umiltà e professionalità che lo contraddistingue sottolinea che pensa unicamente al bene della squadra: “Il recupero arriva in un momento fitto di impegni e appena rientriamo da Catania dobbiamo pensare subito al Rieti. Siamo in un momento in cui dobbiamo giocarci tutto al massimo perchè ci stiamo avvicinando alla Final Eight e poi ai playoff e non dobbiamo perdere di vista le prime due in classifica. A differenza della prima volta, la gara di Catania sarà diversa perchè siamo al completo. Per la Meta è sicuramente una seconda chance visto che era sotto di un gol ma non dobbiamo pensare al passato e a come sono andate le cose. Domani è un’altra storia. Sono felice di far gol ma non ci faccio caso più di tanto perchè non accentro l’attenzione su di me. Come vedete i gol sono frutto di azioni corali. Ben venga il gol ma non è una mia prerogativa, mi interessa vincere! Musumeci è un giocatore importante. E’ sempre stato a Catania. Per me è un amico, e viviamo insieme anche l’esperienza delle Nazionale. Speriamo di vincere noi e che lui non segni! Sono soddisfatto di come sta andando la stagione. L’obiettivo è di arrivare fra le prime posizioni per avere qualche vantaggio in più in fase playoff come il fattore campo. Tutto può succedere. Dobbiamo solo pensare a fare più punti possibile".
 
Ufficio stampa Lollo Caffé Napoli




Pubblicità