skin adv

Città Eterna, Patriarca: “Sono soddisfatto di quanto fatto. Futuro? Vedremo...”

 29/03/2019 Letto 404 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Redazione
Società:    F.C. CITTA ETERNA





Una vittoria che sa di obiettivo raggiunto. Al Città Eterna si lavora non solo per far crescere giocatori di calcio a 5, ma soprattutto per far maturare gli uomini. Fare del sociale. Questo è uno dei mantra della società di Lucio Michieli. E a questo mantra ha perfettamente aderito Mario Patriarca, che quest’anno ha messo la sua infinita esperienza da allenatore al servizio di questo progetto.

PRESENTE – Sociale sì, ma il mister guarda anche a quello che dice il campo. Specie dopo la vittoria con il Real Mattei. “Partita che dimostra la nostra crescita, vittoria che ha fatto vedere che divertendoci mentre giochiamo riusciamo a costruire qualcosa. Bene così, adesso è importante mantenere questo trend nelle ultime gare che ci restano da giocare in questo campionato”. Patriarca si è espresso anche in merito a questa stagione, parlando chiaramente di un obiettivo raggiunto. “Vedremo quello che succederà il prossimo anno. So solo che in questa stagione il nostro impegno nel campionato è andato soprattutto nel fare qualcosa a livello sociale, quindi per il momento sono felice di aver contribuito a portare avanti questo gruppo. Ci siamo dovuti scontrare con realtà molto importanti, con organici molto più forti del nostro, ma il nostro obiettivo non era fare risultati, era far crescere un gruppo, creare una base solida per il futuro, obiettivo ampiamente raggiunto. Ovviamente, venendo dalla mia esperienza, mi sono dovuto adattare ad una categoria completamente diversa”.

FUTURO – Stando alle parole del presidente Michieli, il progetto per il prossimo anno vedrà tanti cambiamenti. Patriarca ne farà parte? “Non so cosa succederà. Ne dobbiamo riparlare con la dirigenza. La mia situazione attuale è tutta in divenire, per questioni lavorative principalmente. Devo vedere se avrò ancora la possibilità di prendere un impegno del genere, anzi, dato che la società ha intenzione di rafforzarsi in maniera molto importante, l’impegno sarà ancora più oneroso. Ma non posso precludere niente. Per ora il mio pensiero va a finire questa stagione con l’organico attuale, con questi ragazzi con i quali si è creato uno splendido rapporto, sia a livello di sport che a livello umano”.


Giuseppe Nebbiai 





Pubblicità