skin adv

Lido, non è ancora finita. Barigelli: “Qui non si festeggia, si lavora”

 12/04/2019 Letto 178 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Antonio Iozzo
Società:    TODIS LIDO DI OSTIA





La Serie A è ormai a un passo, ma in casa Lido nessuno è ancora disposto a sbilanciarsi. Scaramanzia o voglia di mantenere alta la concentrazione, chissà. Forse entrambe, anche se i cinque punti di vantaggio sulla Tombesi assomigliano tanto a una sentenza.

“Sta diventato tutto più reale, concreto, ma, finché non sarà la matematica a darci ragione, qui non si festeggia, si lavora”, la premessa di Valerio Barigelli. Chiaro il messaggio dell’estremo difensore:  “Nessun giorno di riposo, per noi è come se non fosse cambiato nulla. Cinque punti di vantaggio o due non importa, sempre dallo scontro diretto con la Tombesi dobbiamo passare”.

Prudenza, anche se il solco scavato da Barra e compagni appare difficilmente colmabile. Merito di uno strepitoso girone di ritorno, con 25 punti in 9 partite, bottino raccolto grazie a uno straordinario rendimento difensivo, con appena 11 gol subiti. Non solo, dunque, la classe di Jorginho e l’esplosione di Ugherani, ma anche l’importanza di Valerio Barigelli, protagonista di una stagione super. “In questa squadra ci sono singoli che fanno la differenza, giocatori da Serie A, ma mai come quest’anno è il gruppo il vero segreto dei nostri risultati. Grazie anche al lavoro di chi ci circonda e ci coordina: il nostro giocatore più forte si chiama equilibrio”.

La promozione è vicina, ma non potrà diventare reale almeno fino al 19 aprile, giorno del big match contro la Tombesi: “Dopo un successo, non è mai un bene fermarsi, ma, se pensiamo che al tempo che abbiamo per preparare la sfida con l’Ortona, allora ben venga questa sosta”. La possibilità di festeggiare davanti al proprio pubblico e al cospetto della grande rivale di tutta la stagione rappresenta uno stimolo in più per il Lido, a cui basterà un pareggio per volare in Serie A: “Giocheremo per vincere, come avremmo fatto se il distacco fosse stato di due punti - assicura Barigelli -. I nostri avversari non vorranno vederci festeggiare davanti ai loro occhi, quindi ci renderanno la vita difficile, anche perché le squadre di Ricci hanno sempre avuto un grande carattere. Si affronteranno le formazioni più forti e continue del campionato, entrambe meritevoli del salto di categoria”.     


Antonio Iozzo





Pubblicità