skin adv

Non è finita finché non è finita. Amoroso: "L'Arzignano può ribaltare la Lazio"

 10/05/2019 Letto 214 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    ARZIGNANO





Nella settimana delle rimonte da Champions ad Arzignano si sogna l’impresa per restare nella serie A del calcio a 5. In campo non ci saranno campioni del calibro di Messi o future stelle come De Ligt, ma c’è un’intera città che spingerà Marcio e compagni dalle tribune del Palatezze per chiudere una stagione intensa e difficile nel migliore dei modi. Si parte dal pesante passivo di 5 a 1 maturato a Roma una settimana fa, quattro gol da recuperare contro una Lazio non certo irresistibile ma che ha sfruttato al meglio le incertezze biancorosse del secondo tempo. Alle 20.30 il PalaTezze sarà teatro di una sfida su cui saranno puntati gli occhi di tutta Italia grazie alla diretta tv su Sportitalia, 40 minuti di grande intensità che potrebbero aumentare a 50 se i biancorossi pareggeranno i conti dei gol nei tempi regolamentari da chiudere con quatto gol di scarto sui laziali.
 
LA GRANDE IMPRESA “Siamo di fronte a una partita dove servirà una grande impresa – spiega il bomber Amoroso – la gara di andata per chi ha visto la partita ha portato in dote un risultato bugiardo nei numeri ma dal 5 a 1 dobbiamo ripartire concentrati e determinati per scrivere una nuova pagina di storia”. Una storia che poco meno di un anno fa scrivere nuovamente il nome dei biancorossi nell’elite del futsal tricoore, quell’elite che ad Arzignano vogliono tenersi stretto per dare continuità ad un progetto in ottica futura. “Partita durissima ma siamo consapevoli delle nostre forze e della possibilità di poter ribaltare il risultato – continua il 9 arzignanese – siamo carichi e ci siamo preparati bene per questa sfida, non possiamo commettere gli errori di venerdì scorso, sia quelli sotto porta che quelli mentali che ci sono costati cari. È una gara secca come lo sono state quelle dello scorso anno, venderemo cara la pelle per questa maglia e i nostri tifosi”. Supporters che risponderanno in massa come era immaginabile alla vigilia: in pochissimi minuti sono andati esauriti i tagliandi messi a disposizione della società per la prevendita che ieri sera ha portato molti tifosi biancorossi al PalaTezze, occasione buona per dare un ultimo in bocca al lupo ai giocatori di mister Lopez che hanno effettuato l’allenamento di rifinitura. Seduta dove si è rivisto anche Paulinho deciso a stringere i denti nonostante il problema ad un piede per dare il suo contributo alla causa arzignanese: “Non sono al cento per cento come è logico che sia – spiega l’attaccante brasiliano – ma in questo momento la posta in palio è così importante che anche io devo aiutare la squadra. Non sarà semplice ma la carica che ci darà il sesto uomo dalle tribune potrà portarci ad una salvezza che tutta Arzignano merita di avere”. Sponda Lazio nessun cambiamento rispetto a sette giorni fa con Reali che ha l’intera rosa a completa disposizione con tanto di vice allenatore Andrea Colaceci che in maglia biancorossa nei primi anni del 2000 ha fatto gioire con tanti gol i tifosi vicentini. Stasera biglietteria (tagliando al costo di 7 euro) e cancelli aperti dalle 19.00 con tutta Arzignano che sogna una nuova serata magica. Ad arbitrare la sfida salvezza Cursi di Jesi e Brischetto di Acireale con Colombin terzo uomo.
 
Ufficio stampa Arzignano
 




Pubblicità