skin adv

Difficile ma non impossibile: Diogo tiene in piedi le speranze del Polistena

 20/05/2019 Letto 193 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FUTSAL POLISTENA





Se l’è aggiudicato il Cataforio il primo round della finale playoff del girone “H” del Campionato nazionale di Serie B. La sfida, andata in scena nella bellissima cornice di pubblico del palaMazzetto di Reggio Calabria, ha visto la squadra di mister Praticò prevalere sul quintetto del collega Pino Molluso con il risultato finale di 5-3. Una partita disputatasi nella massima correttezza e sportività e gli applausi riservati da tutto il pubblico ai protagonisti sul parquet dopo l’incontro ne sono la dimostrazione.
 
PRIMO TEMPO nel complesso, è stato ben interpretato dalla compagine ospite che, dopo essere andata sotto di due gol per via delle marcature di Andrea Labate e Cilione, è rimasta in partita riuscendo nell’intento di riacciuffare il pari con Creaco e Diogo.
 
A INIZIO RIPRESA il Futsal Polistena subisce un vero e proprio blackout, al punto che il Cataforio, nel giro di quattro minuti, riesce ad andare per due volte in gol con Atkinson e a portarsi sul momentaneo 4-2. Verso il 15’, poi, paura per Gallinica che rimane a terra diversi minuti a causa di un infortunio. Ed è proprio in questo frangente di gara che gli ospiti creano diverse occasioni per cercare di riaprire la sfida. A tre minuti dalla fine, il 5-2 di Andrea Labate per i locali, ma neanche il tempo di esultare e Diogo riapre tutto con la rete del 5-3. Nei secondi finali, da segnalare l’occasione capitata sui piedi di Gallinica che, a due passi dalla linea, trova di fronte un Parisi miracoloso che nega la gioia del gol al numero 10 ospite.
 
L'ANALISI Sabato prossimo, 25 maggio, alle 16, è in programma la gara di ritorno. Bisognerà ripartire da quanto di buono fatto vedere nel primo tempo e in alcune fasi della ripresa. Servirà una prova d’orgoglio, insomma, nel corso della quale il Futsal Polistena - trascinato dal sostegno del proprio pubblico - dovrà gettare il cuore oltre l’ostacolo per recuperare i due gol di svantaggio. Difficile, sì, ma non impossibile!
 
Alessandro De Padova
Responsabile Comunicazione e Addetto stampa
 




Pubblicità