skin adv

Juvenia U21, niente playoff nazionali: "La responsabilità è del CR Lazio"

 22/05/2019 Letto 1691 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Redazione
Società:    SPORTING JUVENIA





Settimana di fuoco nella post season del campionato Under 21: lo Sporting Juvenia, dopo la conquista del titolo regionale, racconta sulla propria pagina Facebook le vicende che hanno determinato l'impossibilità a partecipare al primo match della fase nazionale di categoria, la trasferta sul campo del Palermo Futsal Eightyniners.

LA NOTA - "Vorremmo condividere con tutti gli appassionati e gli amanti di questo sport, il sentimento che in questo momento ci assale. Lo facciamo da vincitori del titolo regionale Under 21, così da non poter dare adito a eventuali giustificazioni nel caso in cui avessimo perso. Le fasi finali dei playoff Under 21 sono state gestite, strutturate e portate a termine in modo completamente approssimativo dal principio alla fine. Una gara che determinava l'ultimo posto utile per i playoff regionali è stata giocata un mese dopo il termine del campionato, in barba a qualsiasi regolamento di contemporaneità o logica sportiva. C'è stata una modifica del regolamento iniziale, pubblicato con Comunicato Ufficiale, perché questo ritardo ha provocato la mancanza di date utili per giocare tutte le gare. Riunione di urgenza con le società finaliste per trovare un accordo comune. Quattro gare giocate in una settimana, con alcune squadre impegnate anche con Under 19 nazionale in giro per l'Italia. Semifinali e finale in programma come da Comunicato Ufficiale, venerdì 17/5 e sabato 18/5 alle ore 19. Dopo la vittoria nella semifinale, pronti per giocare la finale del 18/5, senza neanche una telefonata informale, il Comitato Regionale sabato 18/5 ha deciso di spostare con Comunicato Ufficiale delle ore 11 al lunedì successivo la gara. Senza fare una piega, lunedì 20/5 ci recavamo al campo e con sorpresa ci comunicavano che nessuno era a conoscenza della variazione. La gara in programma alle 19, di conseguenza, iniziava con ritardo. Con immensa gioia e soddisfazione vinciamo la gara, al termine della quale il Comitato Regionale ci informava che, avendo il primo turno delle finali nazionali il mercoledì 22/5 a Palermo, ci avevano bloccato 16 biglietti aerei da confermare la mattina successiva. Neanche per sogno, il martedì mattina non c'era traccia dei biglietti. Quando, accorti dell'accaduto, davamo mandato urgente ad una agenzia viaggi per un trasferimento di 16 persone Palermo a/r con qualsiasi mezzo, ci confermavano per tutto il giorno che per lo sciopero del giorno martedì 21/5 tutte le persone dirette a Palermo erano state dirottate al giorno successivo. Avvisata immediatamente la Divisione, non si è riusciti a trovare una soluzione con le due squadre avversarie della Sicilia e Puglia. In attesa del Comunicato Ufficiale, che sicuramente ci vedrà sconfitti a tavolino per 6-0, con multa ed probabile esclusione dalle finali nazionali, produrremo documentazione necessaria per il reclamo ufficiale, con la cronologia di tutto l'accaduto, senza timore di essere smentiti da nessuno. Riteniamo esclusivamente responsabile il Comitato Regionale Lazio di tutto ciò, comunicando che a breve ci tuteleremo nelle sedi opportune sportive e non, per danno sportivo, di immagine e morale".


Redazione





Pubblicità