skin adv

#SerieAFutsal, Finals subito Bestiali: l'A&S fa la voce grossa, 1-0 sul Pesaro

 25/05/2019 Letto 774 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Pietro Santercole
Società:    VARIE





La finale scudetto della Serie A planetwin365 inizia nel segno dell’AcquaeSapone Unigross. Al Palaroma di Montesilvano, in gara-1 dell’atto conclusivo di questi avvincenti playoff, i campioni d’Italia in carica non danno scampo all’Italservice Pesaro e si portano subito avanti nella serie tricolore. Finisce 7-2 per i padroni di casa, con la squadra di Fulvio Colini che esce dal parquet con le "ossa rotte" per il rosso a Ricardo Caputo. Si torna in campo sabato prossimo, sempre al Palaroma e con calcio d’inizio alle ore 18, con diretta tv su Sky Sport Football (ch. 203 del digitale satellitare). In tribuna c’è il “parterre” delle grandi occasioni, con il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina e quello della Divisione Calcio a cinque Andrea Montemurro.

EQUILIBRIO E’ la squadra di Colini a uscire meglio dai blocchi. Taborda con un destro al volo assaggia subito i riflessi di Mammarella, che poi si ripete sulla conclusione a botta sicura del campione del mondo argentino, liberato dallo scarico di Honorio: il nazionale azzurro dice di no anche al secondo tentativo di Canal. I campioni in carica si divorano il vantaggio con Jonas, che da due passi non riesce a mettere dentro sul servizio di Avellino. I due portieri sono bravissimi, con Mammarella che chiude il primo palo a Canal e Miarelli che risponde presente su Murilo. Ma al minuto 10’20’’ i padroni di casa sbloccano il risultato. Lukaian trasforma un affannoso recupero difensivo in una letale transizione, Murilo ringrazia il compagno per il passaggio al millimetro e con un preciso piatto sinistro firma l’1-0.

SENZA STORIA Il Palaroma esulta, ma i rossiniani - seguiti in questa trasferta dai loro tifosi - non stanno a guardare. Tutt’altro. Mammarella si oppone di piede su Taborda, Fortini in avvitamento sfiora il pareggio. Calderolli e Murilo vanno vicini al raddoppio, come Jonas che colpisce il palo deviando fortuitamente con la schiena un sinistro di Coco Wellington. Si va al riposo con l’AcquaeSapone avanti di misura, ma nella ripresa i ragazzi di Pérez si scatenano. Miarelli toglie praticamente la palla dalla porta su una conclusione a colpo sicuro di Lima, ma al minuto 2’57’’ arriva il raddoppio: Avellino sembra avere il pallone incollato al piede e serve un assist d’oro a Lukaian, che di piatto spinge il pallone in rete per il 2-0. L’Italservice è stordita e undici secondi dopo capitola di nuovo. Miarelli si oppone a Coco, ma non può nulla sul tap-in di De Oliveira. L’AcquaeSapone si esalta e Avellino, probabilmente l’mvp di questa gara-1, pesca l’incrocio dei pali con un piatto destro bellissimo. Colini si affida a Taborda portiere di movimento, ma la mossa non porta frutto, anzi aumenta il divario perché dalla loro metà campo prima Lima e poi Calderolli trovano la rete, mentre l’argentino centra il palo: siamo sul 6-0. L’Italservice ha un sussulto e trova due gol grazie alla caparbietà di Canal, uno degli ultimi ad arrendersi. Ma è la serata dell’AcquaeSapone. Lima colpisce un legno, poi Cuzzolino trova il settimo gol con il piede meno sensibile, il destro. Per l’Italservice piove sul bagnato, perché Caputo è espulso per un colpo - giudicato volontario - su Murilo: la squadra di Colini non subisce gol in inferiorità numerica, ma sono i campioni d’Italia a far festa. La serie scudetto, però, è solo al primo capitolo: per scriverne l’epilogo c’è ancora molto tempo…

ACQUAESAPONE UNIGROSS-ITALSERVICE PESARO 7-2 (1-0 p.t.)
ACQUAESAPONE UNIGROSS: Mammarella, Lima, Murilo, Calderolli, Lukaian
, Ercolessi, Marrazzo, Cuzzolino, De Oliveira, Coco, Avellino, Jonas, Casassa, Fiuza. All. Pérez
ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Honorio, Borruto, Canal, Taborda, Del Grosso, Caputo, Fortini, Salas, Mateus, Borea, Mancuso, Morganti, Guennounna. All. Colini
MARCATORI: 10’20’’ p.t. Murilo (A), 2'57'' s.t. Lukaian (A), 3'08'' De Oliveira (A), 4'09'' Avellino (A), 5'26'' Lima (A), 9'41'' Calderolli (A), 10'35'' e 11'58'' Canal (IP), 15'43'' Cuzzolino (A)
AMMONITI: Avellino (A), Borruto (IP), Mancuso (IP), Canal (IP), Taborda (IP)
ESPULSI: al 16'12'' del s.t. Caputo (IP) per comportamento non regolamentare
ARBITRI: Gianfranco Marangi (Brindisi), Giulio Colombin (Bassano del Grappa), Giovanni Zannola (Ostia Lido) CRONO: Simone Micciulla (Roma 2)

CLASSIFICA CANNONIERI
6 RETI: Borruto (Italservice Pesaro)
5 RETI: Taborda (Italservice Pesaro), Lukaian (Acqua&Sapone Unigross) 
4 RETI: Marcelinho (Italservice Pesaro), Kakà e Chimanguinho (Real Rieti), De Oliveira, Avellino, Lima e Calderolli (Acqua&Sapone Unigross)
3 RETI: Jesulito, Dimas e De Luca (Lollo Caffè Napoli), Cuzzolino, Murilo, Jonas (Acqua&Sapone), Canal e Mancuso (Italservice Pesaro)
2 RETI: Honorio e Javier Salas (Italservice Pesaro), Duarte, Juan Salas e Felipe Mancha (Lollo Caffè Napoli), Nicolodi (Real Rieti), Caio Japa e Zanchetta (Maritime Augusta), Dalcin (Meta Catania), André Ferreira (Feldi Eboli), Coco (Acqua&Sapone Unigross)
1 RETE: Canal, Miarelli e Tonidandel (Italservice Pesaro), De Matos, Bellomo e Igor (Came Dosson), Arrieta e Josiko (Feldi Eboli), Joaozinho e Jeffe (Real Rieti), Spampinato, Alex, Tres Rudinei, Amoedo (Meta Catania), Jelovcic e Chano (Lollo Caffè Napoli), Ercolessi (Acqua&Sapone Unigross), Crema e Pedro Guedes (Maritime Augusta)
1 AUTOGOL Crema (Maritime Augusta pro Acqua&Sapone), Coco Wellington (Acqua&Sapone anti Lollo Caffè Napoli)
 
SERIE A PLANETWIN365 – PLAYOFF SCUDETTO 2019
QUARTI DI FINALE
1) ACQUAESAPONE UNIGROSS-MARITIME AUGUSTA 2-5, 4-0, 4-1
2) LOLLO CAFFÈ NAPOLI-META CATANIA BRICOCITY 5-3, 5-3
3) REAL RIETI-FELDI EBOLI 4-3, 2-1
4) ITALSERVICE PESARO-CAME DOSSON 4-2, 5-1
 
SEMIFINALI  (11/5, 14/5, 17/5, ev. 19/5, ev. 25/5)
1) ACQUAESAPONE UNIGROSS-LOLLO CAFFE’ NAPOLI 7-1, 2-3, 4-2, 4-2
2) ITALSERVICE PESARO-REAL RIETI 6-3 d.t.s., 7-2, 6-1
 
FINALE  (25/5, 1/6, 4/6, ev. 9/6, ev. 16/6)
ACQUA&SAPONE UNIGROSS-ITALSERVICE PESARO 7-2




Pubblicità