skin adv

Atomic come Robert Parish: da Feldinho a Grifrive, la Serie A in mano alle mascotte

 12/06/2019 Letto 422 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Pietro Santercole
Società:    VARIE




Allietare il pubblico, soprattutto i più piccolini ma anche i grandi, con un capopolo "mascherato" durante una partita di futsal, sta diventando sempre più un caratteristica della disciplina sportiva con il pallone a rimbalzo controllato. E aumenta il fair play. A Eboli dicono che Feldinho sia stato determinante per la Coppa Disciplina della Feldi e, oltre che simpatico e "troppissimo" social (ha una pagina facebook tutta sua), talmente furbo - proprio come una Volpe - da partecipare al mercato del club di Di Domenico, perfino con interessanti dritte! A Napoli, ormai, Masaniello è un'istituzione: il mastino del futsal da anni compare nello starting five di qualsiasi tecnico che ha allenato, o sta allenado, il Lollo Caffè. Pizza senza Atomic (con tanto di glorioso numero 00 alla Robert Parish, stella del basket anni '80-90) non avrebbe mai portato migliaia di persone al palazzetto di Pesaro: una Formica talmente in gamba da andarsene in bici per il rettangolo di gioco, scherzare con i giocatori (che siparietto con Avellino durante le Finals su Sky) stemperare la tensione partecipando perfino alle trasferte dei rossiniani, come accaduto in gara-2 delle finali scudetto a Montesilvano.
 
 
AVANTI IL PROSSIMO Se tre indizi fanno una prova, quattro sono un certezza che la Serie A comincia ad essere in mano alle mascotte, a tutto vantaggio dello spettacolo. Ad Arzignano, infatti, più di 1.400 studenti dei due circoli scolastici lacoli hanno partecipato al concorso per disegnare una nuova mascotte per il Real Futsal Arzignano. Leoni, tori e naturalmente il Grifo sono stati gli animali più gettonati. Alla fine, ad aggiudicarsi il primo premio, consegnato dal sindaco e assessore allo sport Alessia Bevilacqua, è stato il disegno di Kaltrina Miftari mentre il nome scelto “Grifive” è stato pensato da Eleonora Tagliente. A settembre, alla ripresa del campionato di A, i 100 migliori disegni saranno mostrati nella biblioteca del comune berico. Avanti il prossimo "capopopolo mascherato".
 
Pietro Santercole



COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità