skin adv

#futsalmercato, Cely Gayardo-Montesilvano: to be continued?

 15/06/2019 Letto 435 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Pietro Santercole
Società:    MONTESILVANO





Ha rischiato di vincere il suo quarto scudetto, ma non ce l'ha fatta. Si è inchinata alla Salinis di Bellarte con il suo Montesilvano, non prima di aver dato tutto. Chissà se Cely Gayardo resterà con la Caianna, chissà quale sarà il suo futuro. Chissà. Nel frattempo, la brasiliana traccia un bilancio dell'annata appena conclusa, senza rivelare il futuro.
 
IL POST "É finita un'altra stagione. La mia settima stagione in Italia". Comincia così il post della verdeoro di Sao Miguel do Oeste. "Ho giocato la mia sesta finale scudetto e ho perso la finale per la terza volta. Al contrario di tanta gente che dice che preferisce perdere ai quarti invece di perdere in finale, io preferisco perderla al posto di nemmeno giocarla. La sensazione di sentire l'inno, gli spalti più riempiti del solito, il rumore dentro il palazzetto: è diverso! È diversamente bello! Se vinci sei al settimo cielo. Se perdi, invece, devi sopportare quella amarezza che ti dura per giorni, settimane o fino a che ricominci la prossima stagione". Il Montesilvano e Marzuoli anno fatto crescere Cely. "Ho imparato a giocare, difendere ed attaccare, in un altro modo che, sicuramente, ha arricchito il mio bagaglio come giocatrice e chissà anche come futura allenatrice. Non si sa mai. Ho anche imparato come non vorrei fare certe cose e questo anche è un modo di imparare. Finisco la stagione con poche energie, normale quando si arriva fino in fondo).  Finisco con la sensazione di aver provato a diventare migliore come giocatrice, ma senza essere sicura di essere riuscita. Comunque, sono orgogliosa di non portare con me la frase ho sempre fatto così. E come diceva Einstein: Se la nostra mente non è aperta, dobbiamo tenere chiusa anche la bocca. To be continued...".
 
Redazione C5Live




Pubblicità