skin adv

Italservice: lui è Honorio. E zitti tutti! "Le critiche mi hanno sempre caricato"

 17/09/2019 Letto 518 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Pietro Santercole
Società:    PESARO





Lo scorso anno aveva ricevuto delle critiche forti, alcune costruttive altre francamente gratuite. Non ha fatto mai una piega, nè si è lasciato travolgere dalle opinioni fine a se stesse. Anzi, tutt'altro. In gara-5 delle Finals, Honorio si è trasformato nell'asso calato dalla manica di Colini, utilizzato come play nella Notte Magica dell'Italservice a Montesilvano, risultando uno dei migliori. Il sette volte campione d'Italia inizia la stagione, griffando il 4-2 con cui Pesaro batte nuovamente l'A&S, conquistando la prima Supercoppa della sua storia.
 
L'ANALISI "Le critiche mi hanno sempre caricato, preferisco rispondere sul campo, con i fatti". Capello aggiustato, piedi sempre sopraffini, il tempo passa e l'ex fuoriclasse della Luparense continua ad alzare trofei. "E' stata una bella gara - sottolinea - non priva di difficoltà. Giocare in casa ci ha dato una carica importante. Non ci si stanca mai di vincere, ma è anche bello aiutare quei compagni di squadra ad alzare la prima Supercoppa". Lui ha perso il conto di quante ne ha vinto. Lui è Honorio. E zitti tutti.
 
Pietro Santercole



COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità