skin adv

Fortitudo: la fine di un ciclo. Aiello ai saluti: "Mi prendo una pausa dal calcio a 5"

 12/11/2019 Letto 826 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Redazione
Società:    FORTITUDO FUTSAL POMEZIA





Si chiude un'era in casa Fortitudo Pomezia: il direttore sportivo Pierpaolo Aiello annuncia la sua separazione dal club rossoblù e l'intenzione di distaccarsi, almeno per il momento, dall'universo calcio a 5.

AIELLO - "Dopo tanti anni è arrivato il momento - esordisce Aiello -, lo faccio nel periodo più alto della Fortitudo. Il giorno dopo l’aggiudicazione del PalaLavinium, che per i prossimi sei anni sarà casa esclusiva della Fortitudo e soprattutto con una squadra in piena lotta per il vertice. Dal 2011 ad oggi ne abbiamo fatta di strada. Tante trasformazioni, ma sempre la stessa determinazione e passione. Tante soddisfazioni e qualche ruzzolone, ma si sa, lo sport è questo. Mi prendo una pausa dal mondo del calcio a 5, che evidentemente negli ultimi tempi ha rappresentato troppo per me, ringraziando tutti i Presidenti che si sono susseguiti alla Fortitudo e tutti i tesserati. Vi lascio, oltre che in buone mani, in dono una frase che per me è un credo, di un uomo di sport come Julio Velasco; “L’attaccante schiaccia fuori perché la palla non è alzata bene, ma la palla non è alzata bene perché chi riceve non lo fa nel migliore dei modi. Quest’ultimo, poverino, non può a sua volta scaricare la colpa sull’avversario, dicendo: batti più facile! E allora dà la colpa alla luce. Quindi, se schiaccio fuori, è colpa dell’elettricista!”.


Redazione





Pubblicità