skin adv

Il Real Fiumicino paga le assenze. Pascariello: "Non siamo riusciti a rifiatare"

 12/11/2019 Letto 335 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    REAL FIUMICINO





La sconfitta con il Grande Impero non ha tolto il sonno a mister Consalvo e al presidentissimo Giuseppe Picciano. In casa Fiumicino si sono visti e rivisti i filmati. Il bicchiere rimane mezzo pieno pur incrociando le dita e con qualche scongiuro. “Ogni partita giochiamo senza 4-5 giocatori, chiunque pagherebbe dazio. Prima o poi la rosa tornerà al completo e per noi inizierà un nuovo campionato” il pensiero che tormenta la dirigenza rossoblù.

PASCARIELLO - Al Real Fiumicino non è bastato un Pascariello super. Il pivot, rientrato da poco da un fastidioso infortunio, si è soffermato sul match di sabato: “È stata una bella partita, entrambe le squadre hanno giocato secondo me un buonissimo calcio a 5. Il risultato non ci ha premiato ma ci sta. Il Grande Impero è una formazione temibile che secondo me lotterà per il campionato. Noi purtroppo eravamo cortissimi. Siamo partiti senza Arribas, Imperato e Serbari e si è aggiunto Bonanno nell’ultimo allenamento. Eravamo pochi, non riuscivamo a rifiatare. Il loro campo poi è molto grande, sono stati bravi a stancarci e alla fine siamo un po’ calati. Dispiace perché non meritavamo di perdere ma bisogna accettare i risultati e guardare il bicchiere mezzo pieno. Con la rosa al completo oggi parleremmo di un altro campionato”. Sabato all’Olimpia arriva il Casal Torraccia: “Partita decisiva? Siamo ancora al girone di andata, la strada è ancora lunga - sottolinea Pascariello - ma dobbiamo tornare immediatamente a vincere. Non sarà facile. Classifica alla mano loro sono avanti: significa che hanno fatto meglio. Dovremo dare il 100 per cento. Preoccupati? C’è ottimismo. Sappiamo che con la rosa al completo possiamo mettere in difficoltà chiunque. Speriamo la sorte giri. Da inizio stagione siamo stati al completo solo 3 volte e 3 volte abbiamo vinto. Senza 4 o 5 giocatori a partita anche i primi avrebbero difficoltà”.


Ufficio Stampa Real Fiumicino





Pubblicità