skin adv

#SerieBFutsal, il girone di andata si è chiuso così. Ecco gli otto campioni d'inverno

 14/12/2019 Letto 738 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Redazione
Società:    VARIE





Cagliari, Bubi Merano, Campello Motors CdM, Cus Ancona, Sporting Juvenia, Futsal Capurso, Taranto e Città di Cosenza si aggiudicano il platonico titolo di campioni d'inverni, negli otto gironi di Serie B, giunta al giro di boa.

GIRONE A  Cagliari campione d'inverno. La squadra di Podda soffre più del previsto contro l'Athletic Chiavari, va sotto e ribalta il risultato con un Alan (doppietta) decisivo nel 3-1 a favore dei sardi. Domus Bresso, comunque, sempre a -2 grazie al successo di Lecco, trasmesso in diretta streaming sulla pagina facebook della Divisione. Cornaredo di misura, bene Carmagnola e Rhibo.

GIRONE B Già campione d'inverno, il Bubi Merano chiude il girone di andata in bellezza: con 5 reti di Vacca Beregula, i giallorossi vanno in doppia cifra sul campo del Palmanova, mantenendo cinque punti di vantaggio su quel Pordenone che si aggiudica il big match con l'Atletico Nervesa, ora terzo insieme ad Arzignano Team e Sedico, entrambi a segno in trasferta con due reti di scarto. Successi casalinghi per Maccan Prata e Olympia Rovereto.

GIRONE C Si riduce il gap fra prima e seconda della classe. Un po' a sorpresa, il Campello Motors Cdm non va oltre il pari interno con il Pro Patria San Felice e ora ha solo +3 sul Corinaldo, ok nel match clou dell'ultima di andata contro il Faventia. A un convincente Sporting Altamarca il derby ad alta quota col Miti Vicinalis. Blitz per Cesena ed Eta Beta, clean sheet Aposa sul Sant'Agata.

GIRONE D Cus Ancona campione d'inverno. I dorici s'impongono nella partitona con il Futsal Askl e restano a pari punti col Gubbio (ok contro la Lastrigiana), con lo scontro diretto a favore. Prato, comunque, sempre in scia del duo di testa grazie al successo nel derby con la Poggibonsese. Sangio da playoff grazie alla pronosticabile vittoria sul campo del fanalino di coda CTS Grafica. Tranne il Cus Ancona, solo blitz: tre punti anche per Grottaccia e Mattagnanese.

GIRONE E  Sporting Juvenia campione d'inverno con un pari ad Aprilia. L'History Roma 3Z, infatti, cade sull'isola contro il Monastir Kosmoto e scivola addirittura al quarto posto, in compagnia dello United. Trionfa il fattore casalingo nell'ultima di andata: Real Terracina e Velletri di misura, rispettivamente, su Jasna e Carbognano. San Paolo Cagliari-Forte Colleferro rinviata all'11 gennaio alle 14.

GIRONE F Taranto campione d'inverno. Dao e compagnia vanno in doppia cifra sul campo del San Gerardo Potenza e approfittano del sorprendente rallentamento di un Bernalda che pareggia in casa nella sfida tutta lucana con l'Orsa Viggiano. Sipremix Limatola da podio nonostante il pari con lo Junior Domitia, perché il Futura cade nel derby di Matera con il Real Team. Parete di misura sull'Alma Salerno.

GIRONE G La Chami approfitta dell'ultimo turno di andata per regolare il Diaz Bisceglie e agganciare il Futsal Capurso, fermo in sosta forzata. Ma sono i pugliesi a restare campioni d'inverno, grazie allo scontro diretto vinto contro i molisani. Giovinazzo, comunque, in scia della coppia al vertice dopo il largo successo contro il Free Time L'Aquila. Prezioso il 7-5 delle Aquile Molfetta sul Venafro, esulta anche il Playled Canosa, pari e patta fra Real Dem e Polisportiva Torremaggiore.

GIRONE H Città di Cosenza, già campione d'inverno, senza freni: la capolista supera a pieni voti l'esame Bovalino e porta a otto lunghezze il vantaggio su un Ecosistem Lamezia, fermato sul pari in terra siciliana dall'Arcobaleno. C'è solo il Nissa (in doppia cifra con l'Agriplus Mascalucia) alle spalle della fuggitiva battistrada. Gear Sport e Polisportiva Futura chiudono il girone di andata in zona playoff.

Ufficio stampa Divisione




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità