skin adv

Fortitudo Pomezia, 3-1 in rimonta alla Jasna. Esposito: "Bravi nella gestione"

 03/02/2020 Letto 299 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FORTITUDO FUTSAL POMEZIA





Ennesima vittoria in campionato per la Fortitudo, che si conferma in testa nel girone E della Serie B. È stato un successo di un peso specifico importante, in quanto viene proprio prima del big match della prossima giornata contro lo Sporting Juvenia. Al Palalavinium di Pomezia si presentava la compagine sarda della Jasnagora. La Fortitudo Futsal Pomezia si aggiudica i tre punti in palio tra le mura amiche e riesce a mantenere due lunghezze di distanza sullo Juvenia di Bagalà.

PRIMO TEMPO - I rossoblù partono contratti e la gara, dopo una fase di studio, si mette subito male per i ragazzi di Esposito. Ci penserà Falconi per la Jasnagora a sbloccare il risultato e a far vedere le streghe a Zullo e compagni. I ragazzi di Esposito, orfani per questa partita dello squalificato Federico Favale, dopo qualche giro di lancette cercano la via del pareggio, ma la troppa foga verrà punita dalla terna arbitrale molto fiscale: alla fine del primo tempo si conteranno sette falli ad uno, con Pacioni (sostituto di Favale) chiamato a neutralizzare due tiri liberi. La Fortitudo prova a pareggiare la partita, ma, con il passare dei minuti, i pometini capiscono che forse andare all’intervallo con il minimo scarto è il massimo da fare: infatti si andrà al riposo sullo 0-1.

SECONDO TEMPO - Nel secondo tempo inizia la partita per i ragazzi di Esposito, esortati nell’intervallo a far cambiare proprietario alla gara. La Fortitudo prova a rientrare e lo fa in un modo micidiale con un uno-due che stende la compagine sarda di Mario Mura: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Zullo disegna una palombella per l’accorrente Viglietta, che spara un bolide per l’1-1. Nemmeno il tempo di rimettere in gioco il pallone che, su una rapida transizione, sempre Zullo regala un assist al bacio per Walter Potrich: ecco servito il due a uno pometino. Ancora pericolosi i ragazzi di Mura, che provano a rialzarsi: una sbavatura costringe Zanobi al salvataggio miracoloso. Da quel momento in poi i ragazzi di Esposito resteranno in controllo della gara dando il definitivo colpo del k.o. con capitan Zullo.

ESPOSITO - Soddisfatto a metà Stefano Esposito, che a fine gara dichiara: “Abbiamo approcciato male la gara, commettendo 7 falli in 8 minuti effettivi. Finire il primo tempo sotto di un solo gol ci ha consentito di non snaturare il nostro gioco: dopo una chiacchierata negli spogliatoi nell’intervallo, i ragazzi hanno cambiato la storia della gara. Nel nostro girone, se non si approcciano bene le partite, si corrono dei rischi altissimi, in quanto il livello è molto equilibrato. Una volta rimontata la partita, siamo riusciti a controllare la situazione cartellini gialli e diffidati senza commettere sbavature. Faccio i complimenti ai miei ragazzi per la gestione dei momenti difficili. Adesso pensiamo ad affrontare una squadra che sta vivendo un ottimo momento e che ci ha battuto nella gara di andata. Anche lì ci sarà da dare battaglia”.


Ufficio Stampa Fortitudo Pomezia




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità