skin adv

Zagarolo, carica Cilia: “Classifica bugiarda, conosco il nostro valore”

 14/02/2020 Letto 294 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Alessandro Pau
Società:    CITTA DI ZAGAROLO





Arrivato a Zagarolo nella finestra di mercato estiva, Emanuele Cilia, per problematiche relative al tesseramento, ha potuto iniziare la sua avventura in maglia amaranto solo in inverno. Un impatto positivo, nonostante la classifica ancora non sorrida alla banda di Riccomagno.

L'ATTESA - Sono passati diversi mesi prima di vedere Emanuele Cilia scendere in campo con la maglia amaranto del Città di Zagarolo. Problematiche burocratiche relative al suo tesseramento, infatti, lo hanno costretto a mesi da spettatore, in cui ha però potuto lavorare al fianco della squadra e migliorare: “Sì, ho passato i primi mesi a guardare la squadra giocare - commenta Cilia -. Ho lavorato bene col gruppo in settimana, conoscendo tutti i miei compagni e imparando le direttive del mister”. Col mercato invernale, poi, la situazione si è sbloccata e Emanuele è potuto finalmente scendere in campo: “All’esordio non ho provato particolari sensazioni, se non tanta carica e voglia di fare. Non sono pienamente soddisfatto di quanto ho fatto finora - spiega -. Sarei stato contento solo se avessimo vinto tutte le partite, ma purtroppo questo non è successo. La squadra gioca bene, ma spesso per episodi non riusciamo a portare a casa l’intera posta in palio”.

SALVEZZA - Il club amaranto quest’anno sta faticando a emergere dalle zone basse del Girone D di Serie C2. L’obiettivo a questo punto non può che essere la salvezza: “Siamo un gruppo molto forte - afferma Cilia -, e questo lo sapevo sin dal primo giorno. Ma poi, vedendo il livello delle altre squadre, ho capito ancora di più il nostro valore. Per questo motivo, penso che la nostra attuale posizione in classifica sia molto bugiarda”. La prossima partita dello Zagarolo sarà la sfida interna con il Colleferro: “Sinceramente, non vedo mai il prossimo avversario - chiude Emanuele Cilia -. In settimana lavoro duramente per arrivare al massimo alla partita. Come sto? Abbastanza bene, ma si può sempre migliorare”.


Alessandro Pau




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità