skin adv

#Under19Futsal: Imolese, Lamezia e Cassano in festa. Olympia Rovereto e FFC ko

 16/02/2020 Letto 258 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





La terzultima domenica del campionato Under 19 chiude altre contese: diventano sei i gironi di categoria nei quali è già nota l’identità della formazione che chiuderà davanti a tutti la regular season.

OBIETTIVI RAGGIUNTI Punto di svolta nel girone A: l’Orange Futsal Asti si impone 7-4 nel fortino della L84 e vola a +3 sui volpianesi a 80′ dalla conclusione di un bellissimo duello per la leadership. Il big match del girone B premia il San Carlo: i milanesi passano 3-1 sul campo della Selecao Libertas, scavalcata sul podio dal Lecco, e tornano a -1 dal Videoton Crema capolista, ai box per il turno di riposo. Il diciottesimo acuto della Fenice nel girone C matura contro il Padova, il Giorgione, intanto, doppia nello score il Bissuola e si assicura quella piazza d’onore che vale i trentaduesimi scudetto. La corsa per la conquista del girone D è ancora aperta: l’Olympia Rovereto, infatti, va k.o. 3-2 per mano dell’Arzignano Team, risultato che offre l’occasione al Real Arzignano, impegnato martedì col Cornedo, di riportarsi a -2 dai rossoblù. Il Villorba prosegue il percorso netto nel girone E regolando anche il Sedico, lo Sporting Altamarca si garantisce il secondo posto grazie al netto successo con il Canottieri Belluno. Sono di nuovo due le lunghezze di margine tra Vis Gubbio e Sangiovannese nel girone F: gli umbri, a riposo, osservano i toscani andare in doppia cifra a Prato e avvicinare il trono. È il giorno dello champagne per l’Imolese nel girone G: i dieci gol al Cesena blindano definitivamente lo scettro dei romagnoli, alle cui spalle viaggiano a spron battuto l’Aposa e l’OR Reggio Emilia, quasi certo dei playoff. Corinaldo a un passo dal conquistare il girone H: i biancorossi, dopo l’8-6 all’Italservice Pesaro, si godono il +5 sui rossiniani e sull’Eta Beta, piegata dal CUS Ancona. Nel girone L, in attesa dello stellare Tombesi Ortona-AcquaeSapone del 23, distanze invariate nella lotta per il podio tra Chaminade e Antonio Padovani, a segno contro Celano e Free Time L’Aquila.

DOPPIA FESTA La Lazio infligge la prima sconfitta all’History Roma 3Z, già certa del primato nel girone M, e ha in tasca i playoff, sorride anche l’Italpol, vicinissimo ai trentaduesimi grazie al poker sull’Olimpus Roma e al contemporaneo stop del Lido di Ostia con l’Aniene. Roma sempre a +3 sulla Cioli nel girone N: giallorossi 13 volte in rete con il Velletri, i castellani superano di slancio l’ostacolo Real Terracina. Il Futsal Futbol Cagliari cade ancora, stavolta con la Mediterranea, e vede in bilico la guida del girone P: il Sestu travolge la Jasnagora e sale a -2 con una gara in meno, potrà fare lo stesso tra sette giorni il Leonardo, San Paolo Cagliari permettendo. Il Fuorigrotta sbanca 6-2 Eboli e vola verso la vittoria del girone R, confermando il +5 su un Limatola ok di misura in casa del Parete. L’Ecosistem Lamezia fa festa senza giocare nel girone S: l’8-8 del Polistena sul campo del Cataforio rende incolmabile il gap tra orange e rossoverdi, momentaneamente a +1 sulla Polisportiva Futura, che giocherà il 23 a Cosenza. L’Atletico Cassano doma il Noci e, complice la sconfitta dell’Itria col Taranto, conquista il girone T con due giornate d’anticipo. Hurrà rimandato per il Capurso: la regina del girone V bussa sei volte al Manfredonia, le Aquile Molfetta non mollano la scia in virtù del 5-4 al Torremaggiore. Getta le basi per esultare anche il Meta nel girone Z: gli etnei di Giuffrida sfruttano il turno di riposo del Mascalucia per allungare a cinque punti, grazie al largo successo con il Kalat, il gap rispetto alla diretta inseguitrice.




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità