skin adv

Conigliaro sogna una Bassa in diretta. “Così il tifo ci seguirebbe ovunque”

 04/03/2020 Letto 504 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Marco Panunzi
Società:    BASSA UNITED





Ambizioni di crescita, in campo e fuori. Sabrina Conigliaro, persona di riferimento per la comunicazione della Bassa, racconta il suo avvicinamento al mondo del futsal e gli inizi nel suo ruolo in società e condivide i suoi sogni per il futuro: dopo la sicurezza dei social network, il progetto è quello dei match in diretta, magari con commento. 

GLI INIZI – “Ho cominciato l'anno scorso con la serie D, mi occupavo principalmente di produrre le locandine delle gare e di registrare e creare i video con gli highlights delle partite. Visivamente erano molto ‘alla buona’, poi ho preso la mano con alcuni programmi e ora penso di poter fare qualcosa di più carino”, inizia così il racconto del suo avvicinamento al mondo dei social nel futsal Sabrina Conigliaro, social media manager e addetta ai video della Bassa United. Avvicinamento solo al lato comunicativo della faccenda, quello emotivo già c’era da tempo: essendo la compagna di Manuel Sorenti, prima tecnico e ora diesse dei parmensi, era inevitabile che il pallone a rimbalzo controllato fosse presente nella vita di Sabrina. Il cui sport preferito è la pallamano ma il fidanzamento con un amante del calcio a 5 ha finito per contagiarla e farla entrare in questa dimensione. “Noto un buon interesse da parte degli ‘esterni’, bisogna ancora ingranare la marcia per quanto riguarda i like ma le visualizzazioni ci sono. La cosa più importante è la condivisione dei contenuti da parte dei miei giocatori e vorrei si impegnassero di più nella diffusione sui loro profili social. E qui li bacchetto un po'” conclude, ridendo, Sabrina.

IL DOMANI – La Bassa coltiva importanti sogni di gloria nel mondo del futsal. Dall’inizio della stagione, dal futsalmercato estivo, la presidenza e la dirigenza ha dichiarato e mostrato la seria ambizione di completare una cavalcata che portasse una rappresentante di Parma nel massimo campionato regionale. Parallelamente alla crescita sul campo e nel prestigio, Sabrina sa che anche la comunicazione deve essere implementata se si vuole diventare una realtà importante sul territorio. “Mi sono documentata per il da farsi per quanto riguarda il prossimo anno, per riuscire ad avere un’ampia copertura a più livelli: sono più pratica con Facebook e Instagram e vedo di concentrarmi e migliorare su quelli. Youtube? È un progetto iniziato da un vecchio collaboratore, ho notato che purtroppo anche lui lo abbandonò in fretta, quindi in accordo con gli altri dirigenti abbiamo deciso di accantonarlo al momento”. Ma è una situazione solo temporanea. Il contatto con il pubblico nel momento dell’acme agonistica, negli impegni ufficiali, è il primo pensiero di Sabrina: che si definisce ‘prima tifosa’ della Bassa e per questo ha idee molto chiare per andare incontro agli appassionati del sodalizio di Drago. “Non sarebbe male una diretta di ogni partita con tanto di commentatore per il prossimo anno, chi non può venire fisicamente alle partite, casalinghe e non, può sentirsi comunque coinvolto e seguire la squadra. Provando quelle emozioni che proviamo tutti noi”.


Marco Panunzi





Pubblicità