skin adv

#FutsalMiManchi, il viaggio di Mariano: "Il pranzo da Coco, le Finals e un nuovo amico..."

 25/03/2020 Letto 722 volte

Categoria:    Vari
Autore:    Redazione
Società:    VARIE





Il futsal, si sa, è una grande famiglia. Ogni anno, alcuni eventi del calendario sono le occasioni elette per salutare gli amici di sempre, consolidare rapporti o costruirne di nuovi. Si viaggia, ci si ritrova e si gusta insieme lo spettacolo. È lo spirito con il quale Francesco Mariano, dirigente del GSD Montagano - formazione molisana di C1 -, il primo giugno del 2019 parte con il padre dal paesino di mille anime dove prese i voti papa Celestino V, direzione Montesilvano.

PRANZO DA COCO - Al PalaRoma c’è gara-2 della finale scudetto tra AcquaeSapone e Pesaro, la sfida infinita dei nostri giorni. Prima di arrivare in uno dei templi del calcio a 5 italiano, rifocillarsi è d’obbligo. L’oste, però, ha un volto particolare: “Ci siamo fermati a mangiare un boccone da Coco Schmitt, ex capitano e bandiera degli abruzzesi - svela Francesco -, che mi aveva già regalato la sua maglia di allenamento e quella di Mazzocchetti. Dopo il pranzo, ci siamo rilassati un po’, tanto avevo già prenotato i biglietti”.

EMOZIONE PURA - Francesco arriva al palazzetto, chiede i suoi ticket e un gagliardetto, poi conosce…Francesco! È arrivato da Roma con il figlio di 10 anni e a due giocatori dell’Under 19 del Blue Green, club del quale cura la comunicazione e vive ogni aspetto. I due iniziano a parlare, poi arrivano le stelle: foto con i giocatori dell’AeS, con il cittì dell’Italfutsal Alessio Musti, con la leggenda Ciccio Angelini. È tempo di entrare, ovviamente tutti insieme: “Mi hanno chiamato dalla biglietteria, mi avevano procurato il gagliardetto”. Il Francesco molisano è al settimo cielo, il Francesco capitolino lo stuzzica e si sente rispondere, tra le risate: “Segreti del mestiere!”.

UN NUOVO AMICO - Le telecamere di Sky si accendono, manca poco: “Ci siamo visti entrambi in tv, seguendo attentamente ogni fase del riscaldamento”, racconta Mariano. La partita è favolosa, il Pesaro la vince 6-4 ai supplementari con Canal e Taborda. Francesco vede l’AeS perdere, è la prima volta per lui. Poco male, perchè ha trovato un nuovo amico: “Ciò che conta è il rapporto che è rimasto tra me e Francesco, ci sentiamo ancora oggi per aggiornamenti sulle nostre rispettive squadre”.



Redazione





Pubblicità