skin adv

Coronavirus, verso la Fase 2. Basteranno i tempi tecnici per il futsal?

 08/04/2020 Letto 1791 volte

Categoria:    Vari
Autore:    Redazione
Società:    VARIE





Diminuiscono i contagi, aumentano i guariti, ma soprattutto si allenta, seppur lentamente, la morsa sugli ospedali e le terapie intensive. "Sembra esserci una discesa, la curva tende a flettere in basso". Le parole di Giovanni Rezza, direttore delle malattie infettive dell'Iss nel giorno del minimo storico dei nuovi casi (mai così bassi dal 13 marzo) della pandemia da Coronavirus, inducono a un cauto ottimismo. Non solo.

L'INDISCREZIONE da parte dei più importanti quotidiani nazionali (praticamente all'unisono) rivela di un vertice in video conferenza, con tutti i ministri da una parte e il comitato tecnico scientifico dall'altra. L'idea del governo è quella di rendere attuabile la cosiddetta fase-2, ovvero la convivenza con il virus. I tamponi, test sierologici, via il lockdown: un passo alla volta, però. Gradualmente. Il 14 aprile, se i dati si confermeranno, ci potrebbe già essere una qualche minima riapertura di alcune delle attività produttive 8al netto di un nuovo DPCM), per rimettere in moto un’economia in grande crisi. Dopo il 4 maggio, per evitare i “ponti” del 25 aprile e del Primo, sempre con numeri (positivi) permettendo, potrebbe toccare alle persone uscire di casa, seppur fra mille precauzioni.

LA DOMANDA SORGE SPONTANEA in questo contesto ci sono i tempi tecnici per poter chiudere la stagione di futsal? La risposta la daranno i governi, Infantino e la FIFA, Ceferin e l’Uefa, Gravina e la FIGC, Sibilia e la LND. La Divisione C5. Nessun altro. Quel che è certo che, seppur a piccoli passi, ci si avvicina a quella luce fuori dal tunnel della pandemia da Coronavirus.

Redazione C5Live




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità