skin adv

#FutsalMiManchi, l’ultima cena della Nordovest. Rossi: "Quella pizza no stop…"

 09/04/2020 Letto 421 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Redazione
Società:    NORDOVEST





Le lavagne tattiche, gli allenamenti, i rimproveri, gli applausi. La tensione prepartita, le scelte, le indicazioni dall’area tecnica, le delusioni, le esultanze. Il Coronavirus ha tolto agli allenatori di calcio a 5, di fatto, la bellezza della normalità, ma non può abbattere i ricordi: parola di Giacomo Rossi, tecnico della Nordovest, che ripercorre le ultime emozioni prima del semaforo rosso per l’emergenza sanitaria.

PIZZA NO STOP - “Mi tornano in mente le cene con la squadra dopo gli allenamenti: si passava dal grande impegno profuso in campo a momenti di vera goliardia di un grandissimo gruppo”. Il pensiero va al 27 febbraio, il giovedì dell’ultimo appuntamento a tavola: “Siamo andati in un ristorante nel quale si mangiava pizza no stop, è stato davvero divertente”. Attimi che torneranno, si spera, il prima possibile: “Ci manca tanto lo stare insieme - prosegue Rossi -. Dopo una giornata di lavoro o di studio, tutti noi attendiamo l’arrivo di una seduta o della partita, il calcio a 5 è una valvola di sfogo essenziale”.


Redazione





Pubblicità