skin adv

Un futsal nazionale senza Cornaredo. Fracci fra passato, presente e futuro

 03/06/2020 Letto 186 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Pietro Santercole
Società:    REAL CORNAREDO





Il Real Cornaredo ha detto stop. O meglio, deciso di ripartire dal calcio a 5 regionale, nell'annata post Coronavirus. Renato Fracci non dimentica 13 anni e 345 panchine con i meneghini.

IL SALUTO "E' giunto il momento dei saluti - posta lo storico tecnico dei lombardi - questa mia scelta sofferta è stata dettata dal momento critico sociale che tutti stiamo vivendo e dalle decisioni prese dal Presidente Cogliati nel ridimensionamento della società con la scelta di non partecipare più al campionato nazionale di serie B con la conseguente retrocessione nel campionato regionale di serie C2. A questa società devo solo dire grazie per tutti le emozioni che abbiamo condiviso in questo lunghissimo periodo. Sono stati 14 anni di reciproche soddisfazioni: la partecipazione a 3 Final Eight. La promozione in serie A2 sfumata all'ultimo (per ben 2 anni) che sarebbe stata la giusta consacrazione di questa Società nel futsal italiano. Ringrazio lo staff societario, tutti gli allenatori e dirigenti delle giovanili e tutti i giocatori della prima squadra, dell’Under 21 ed Under 19. Auguro al Real Cornaredo un futuro roseo e ricco di soddisfazioni. Da ora comincerò a pensare al mio futuro lontano da Cornaredo".

Ufficio stampa Real Cornaredo





Pubblicità