skin adv

#futsalmercato, un preparatore atletico per Milito: Vivaldi al Cornaredo

 24/06/2020 Letto 190 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    REAL CORNAREDO





Simone Vivaldi è il nuovo preparatore atletico del Real Cornaredo e si aggrega allo staff di mister Mario Milito, dopo averlo seguito sia a Pavia che a Bergamo in Serie B.

Dove hai lavorato prima del Real Cornaredo?
“Ho iniziato come preparatore atletico presso la società Audax Travacò, squadra che seguo ancora. Nello stesso periodo ho lavorato insieme a Milito con il Pavia calcio a 5 nel 2017-2018 e 2018-2019 e in quelle due stagioni ci siamo tolti davvero tante soddisfazioni. In questa annata sportiva ero arruolato presso il Bergamo calcio a 5. Purtroppo, come tutti sappiamo, la stagione si è conclusa in anticipo a fine febbraio, complice il Covid-19”.

Quali ragioni ti hanno spinto ad approdare al Cornaredo?
“Con Mario c’è un rapporto di fiducia totale, anche se conoscevo già il Real Cornaredo grazie alle esperienze passate e lo consideravo come una meta da raggiungere, un punto di partenza importante. Appena ho saputo della possibilità di approdare qui insieme a Mario è bastato poco per decidere”.

Qual è il la tua metodologia di lavoro?
“Questo sport richiede tanto sacrificio e passione. Per questo chiedo sempre ai giocatori che alleno di dare il massimo, perché ogni dettaglio è importante e cerco di modulare i carichi in base al periodo della stagione. Mi piace lavorare anche su aspetti che possono sembrare inutili, ma che invece molte volte fanno la differenza. Fortunatamente ho sempre avuto dei feedback positivi e continuerò sulla strada che ho seguito, cercando sempre di migliorarmi e di trovare nuove strategie che possano aiutare i miei giocatori a sentirsi bene e a poter rendere al meglio”.

Quali sono i tuoi obiettivi?
“Parlando con Mario ho capito che saremo messi nelle condizioni per dare il massimo e questo mi motiva ancora di più a fare bene. L’obiettivo è sicuramente portare questa società dove merita di essere. Per quanto riguarda l'aspetto personale crescere e imparare sempre di più da ogni situazione, cercare di essere un punto di riferimento per i giocatori e lo staff”.


Rinaldo Badini
Ufficio Stampa Real Cornaredo





Pubblicità