skin adv

Un nuovo capitolo per Mancini: "Pescara, stare qui è un grande stimolo"

 09/09/2020 Letto 274 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Alessandro Cappellacci
Società:    COLORMAX PESCARA





“Chiusa una porta, si apre un portone” è la frase che solitamente viene usata per augurare, in seguito alla conclusione di un’avventura, l’inizio di una nuova e grande opportunità. Questo noto detto si sposa alla perfezione con Alberto Mancini. Infatti, l’ex preparatore dei portieri della Feldi Eboli, dopo l’interruzione del rapporto di collaborazione con le Volpi, sale a bordo del Colormax Pescara. Identica la categoria - ossia la massima serie del futsal nostrano -, maggiori però le responsabilità: l’esperto tecnico di Porto San Giorgio affiancherà Saverio Palusci come viceallenatore.

UN NUOVO INIZIO - “Non avevo pensato a un’opportunità del genere e, per questo, ringrazio la società per la fiducia in me riposta”, le prime parole della new entry nello staff pescarese, consapevole che questa sfida professionale potrebbe rappresentare una chance d’oro per la sua carriera: “Stare al fianco di un mister preparato come Palusci accrescerà sicuramente il mio bagaglio d’esperienza - afferma -, per permettermi magari un domani di guidare una prima squadra”. Mancini, tuttavia, può già vantare un’ottima base di partenza: “L’aver lavorato con dei coach del calibro di Pagana, Musti, Ricci, Cipolla, Basile e in Nazionale con Menichelli - spiega -, mi sarà di certo utile per intraprendere al meglio questo mio nuovo percorso”.

AL LAVORO - Un occhio di riguardo, però, sarà sempre rivolto verso i portieri. “Seguirò con attenzione gli allenamenti tecnico-tattici e questo farà sì che possa intervenire sugli eventuali errori degli estremi difensori, effettuando correzioni e dando consigli”, sottolinea Mancini, che avrà a difesa della sua porta un volto familiare: “Conosco Mazzocchetti da quando facevo parte dello staff del Montesilvano, anche se eravamo in compagini differenti - racconta -. Inoltre, ho avuto modo di lavorare con lui all’Academy e spero confermi quello che di buono ha fatto vedere finora. Aiuterò Piero a migliorare ancora, così come gli altri due giovani promettenti in rosa come Federico De Luca e Alessio Agostinelli”. Un contributo, quello del neo collaboratore tecnico, che potrebbe incidere positivamente, considerata l’importanza del ruolo, sul raggiungimento degli obiettivi stagionali in casa Colormax: “Stare qui a Pescara rappresenta un grande stimolo per me e darò il massimo, vista la stima che nutro verso la proprietà e il mister - chiosa -. Ci aspetta un campionato difficile, perché le nostre dirette concorrenti si sono rafforzate parecchio, ma puntiamo a ottenere una salvezza tranquilla e se a fine anno arriverà qualcosa in più, ben venga”, conclude Mancini, pronto quindi a rimboccarsi le maniche in vista di sabato 10 ottobre, quando, una volta imboccate le porte del PalaCotonella per l'Opening Day di Serie A contro il Real San Giuseppe, inizierà ufficialmente quest’inedito e motivante capitolo della sua carriera.


Alessandro Cappellacci




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità