skin adv

Valentia, Ronchi pronto per il Laurentino: "Impegno duro, ma vogliamo far bene"

 09/10/2020 Letto 359 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Alessandro Cappellacci
Società:    VALENTIA





Il lungo conto alla rovescia sta finalmente per esaurirsi: il Valentia è arrivato alla tanto attesa vigilia della prima di campionato. Una partita che vedrà di scena i ragazzi di Roberto Ronchi, neo promossi in Serie C1, sul campo del Laurentino Futsal Academy, classificatosi quarto nel girone B della scorsa massima competizione regionale. È proprio il tecnico dei giallorossi a presentare il complicato match d’esordio: “Siamo consapevoli che l’impegno sarà durissimo, così come tutte le altre gare che disputeremo in questa stagione - esordisce Ronchi -. Noi, però, abbiamo voglia di far bene e di lottare per i tre punti”.

RONCHI - Nonostante il livello sia certamente maggiore rispetto alla C2, l’allenatore-presidente ripone la massima fiducia affinché il suo Valentia non sfiguri neanche in C1: “Ci prepariamo a disputare quest’annata con grande entusiasmo, anche se condizionati in parte dal problema Covid-19 - afferma -. Non ci fosse stato lo stop, avremmo sicuramente detto la nostra fino in fondo nella passata stagione, sia in Coppa che in campionato, dandoci di conseguenza una spinta in più. Comunque sia, siamo pronti a combattere ogni sabato”. A tale scopo, la società di Via Antonio Panizzi non è stata con le mani in mano durante l’estate e ha rafforzato prontamente il suo roster. “La rosa è stata potenziata al fine di ottenere ottimi risultati - sostiene -, ma ci sarà da valutare come gestiremo la situazione Under e l’obbligo di schierarne sempre uno in campo”. Questioni che, tuttavia, non preoccupano Ronci in previsione degli obiettivi stagionali: “Abbiamo le qualità per mantenere la categoria quanto prima, poi alla fine del girone d’andata capiremo il nostro percorso”, conclude il trainer, perfettamente consapevole che la salvezza si costruisce passo dopo passo, sabato dopo sabato. Domani intanto c’è il Laurentino. Poi si vedrà.


Alessandro Cappellacci





Pubblicità