skin adv

Il Don Bosco si schiera con la Folgarella: "Chiediamo rispetto e considerazione"

 20/10/2020 Letto 426 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    DON BOSCO CINECITTA





Il Don Bosco Cinecittà trova davvero ingiuste le restrizioni che hanno colpito - e di fatto sospeso - la nostra categoria: la Serie D. Ancor prima che il campionato iniziasse, dopo aver già versato iscrizioni e sostenuto spese burocratiche richieste dalla LND e per le visite mediche, non riusciamo a capire come si possa bloccare una competizione che non ha nulla di diverso rispetto a una C2 o a una C1, se non quella di non avere qualche trasferta più lunga di qualche chilometro.

Abbiamo (noi, come tutte le altre società) investito soldi per rispettare le nuove norme e prevenire il più possibile la diffusione del virus, nel rispetto delle recenti indicazioni da seguire, dall’acquisto di termometri fino a disporre il personale all’ingresso della struttura al fine di registrare le temperature corporee, i nominativi e i numeri di cellulare. Chiediamo rispetto e considerazione per tutti gli sforzi che piccole realtà come le nostre fanno per far partire e portare avanti una stagione, allineandoci in tutto e per tutto al pensiero già espresso dai dirigenti della Folgarella Ciampino.


Il presidente Davide Di Marcotullio
Ufficio Stampa Don Bosco Cinecittà





Pubblicità