skin adv

Valentia, la ricetta di Egidi: "Santa Gemma? Attenti alla fase difensiva"

 23/10/2020 Letto 275 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Alessandro Cappellacci
Società:    VALENTIA





Il Valentia, reduce dal pareggio ottenuto col Torrino in campionato e dal k.o. in Coppa con l’Anzio, si prepara a ospitare il Santa Gemma. È capitan Federico Egidi, a segno con due doppiette consecutive, a presentare la sfida: “Mi aspetto una gara difficile, come tutte le altre”, premette il classe ’93.

IL CAMPIONATO - Per il pivot servirà la massima concentrazione se il Valentia vorrà superare la prova Santa Gemma. “Dovremo essere bravi a trovare la via del gol senza subire troppo, visto che nelle prime due partite la nostra fase difensiva non è stata delle migliori - ammette -. Sono comunque fiducioso della squadra e sicuro che sul nostro terreno di gioco porteremo a casa il risultato”. La compagine giallorossa, rispetto all’esordio stagionale con il Laurentino, ha certamente compiuto dei passi in avanti. “Sicuramente nella seconda giornata contro il Torrino si è visto un miglioramento - sottolinea -. Abbiamo subito il pari soltanto a causa dell’assegnazione di un tiro libero a pochi minuti dalla fine”. Contro l’Anzio, invece, è stato il campo a complicare i piani dei ragazzi di Ronchi. “Sono ben organizzati e, abituati a giocare al coperto e sul gommato, ci hanno messo in difficoltà - spiega -. Il ritorno sarà diverso e in casa nostra faremo del nostro meglio per cercare di passare il turno”.

GLI OBIETTIVI - Egidi non ha il minimo dubbio sul fatto che il suo Valentia, in ogni caso, non smetterà di lottare fino all’ultimo: “Siamo partiti con il freno a mano tirato, ma sapevamo che il salto di categoria sarebbe stato duro - afferma -. Il nostro obiettivo, dopo le prime due giornate, rimane comunque quello della zona a ridosso dei playoff: sappiamo che sarà difficile, ma ci proveremo”. Il capitano, infine, manda un messaggio speciale a Claudio Nero: “È da qualche anno, ormai, che è qui con noi e nel pre-campionato ha rimediato un brutto infortunio al ginocchio che lo terrà fuori per molto tempo - chiosa -. Nella scorsa stagione è stato fondamentale e sono sicuro che anche in questa avrebbe potuto darci una grossa mano. Gli auguro, anche a nome della squadra, una rapida guarigione”. Un ritorno che potrebbe valere come un autentico acquisto.


Alessandro Cappellacci




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità