skin adv

Mantova, già pronto un eventuale ricorso. Intanto aleggia lo spettro Covid-19

 20/01/2021 Letto 581 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Redazione
Società:    MANTOVA





Una partita che non c'è mai stata. E chissà se ci sarà. Meta Catania-Mantova, recupero della quindicesima giornata di Serie A, non disputata per assenza. La motivazione viene così spiegata dall'autorevole quotidiano locale. "La squadra virgiliana non è mai partita per la Sicilia - si legge sulla Voce di Mantova - ma la Divisione ha confermato la programmazione del match, lunedì aveva designato la terna arbitrale e quindi, attesi da regolamento i minuti canonici, la terna, con la Meta Catania regolarmente in campo, ha dichiarato conclusa la gara". 
 
PALLA ALLA GIUSTIZIA SPORTVA che deciderà se omologare la partita con il classica 6-0 a tavolino, oppure no. "Sembra quindi scontato che il Giudice sportivo attribuirà la vittoria per 6-0 a tavolino in favore degli etnei penalizzando di un punto il club virgiliano, che sarà anche multato. La società biancorossa - si legge sempre sul quotidiano virgiliano - è però intenzionata a ricorrere invocando le cause di forza maggiore. Nei giorni scorsi aveva infatti già informato la Divisione sulle difficoltà di trovare i voli per la Sicilia a causa della pandemia, chiedendo quindi il rinvio della gara. Una giustificazione che a Roma evidentemente non è stata accolta. 
 
CRISTIANO RONDELLI evidenzia un altro problema. "Nella serata di lunedì – ha spiegato il ds Cristiano Rondelli – un nostro giocatore ha accusato un po’ d’influenza e abbiamo effettuato il tampone per verificare se sia positivo al Coronavirus. Inoltre abbiamo deciso di fare il tampone anche a tutti gli altri giocatori e giovedì avremo l’esito dei test".
 
Redazione C5Live




Pubblicità