skin adv

Con Ricci è un altro Futsal Cobà. "Ma adesso niente euforia"

 23/02/2021 Letto 182 volte

Categoria:    Serie A2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FUTSAL COBA





Una vittoria convincente, oltre che larga nel punteggio, quella ottenuta oggi dagli Sharks al PalaSavelli contro l’unica squadra che finora li ha sconfitti in campionato ossia il Cus Molise di Sanginario che all’andata a Campobasso vinse per 5 a 4. Certo, oggi nelle file dei molisani non c’era il brasiliano Barichello che in quella partita realizzò ben 4 gol….però oggi gli uomini di Antonio Ricci andavano decisamente più forte anche del Barrichello che correva con la Ferrari. Ci piacerebbe scrivere con toni diversi, ma non vorremmo eccedere in trionfalismi: ci limitiamo a dire che oggettivamente la partita odierna si è avvicinata molto alla perfezione. Velocità di esecuzione, brillantezza, entusiasmo, ordine tattico e testa sulle spalle sono state prerogative che hanno portato al 10-0 finale. Già dai primi minuti mettiamo la gara dalla nostra parte e realizziamo con un’azione molto “lavorata” una bella rete con Marcus Del Pizzo, seguita dal bel raddoppio di Mateus. Sul 2 a 0 c’è stato l’unico momento in cui il Cus Molise è sembrato essere in partita: Mauricio Paschoal, valoroso ex di turno, Turek e Di Lisio sono quelli che provano un po’ di più ma alla fin fine nulla si concretizza. Il Futsal Cobà è una cassa di risparmio e chiude tutti i varchi per poi esplodere nella seconda metà del tempo con Borsato, Manfroi, Borsato ancora su rigore e Guga “a Maravilha Paranaense” con un tiro fantastico. Tutte reti comunque realizzate al culmine di azioni molto ben congegnate. Il 6-0 dell’intervallo fa pensare ad una ripresa senza storia: invece, ci sono da scrivere ancora belle pagine per merito di tutti i ragazzi. Infatti Persec segna con un fantastico tiro al volo ricevendo la palla direttamente da calcio d’angolo e deliziando la platea (per ovvi motivi, più che altro quella collegata in streaming), poi Mateus fa doppietta come El Garoto de Maringà Borsato e infine, prima del bellissimo gol del capitano Fefè Bagalini con un tiro funambolico dalla propria area di rigore, c’è gloria meritata anche per Cianni in porta e soprattutto per il giovane Stortini il quale - quando riceve l’assist del Garoto e vede la porta spalancata - si mangia parquet, porta stessa e pallone realizzando il suo primo gol in serie A2. Un 10-0 finale che non lascia dubbi sulla nostra attuale consistenza sotto ogni aspetto, ma non deve farci pensare di essere fenomeni perché all’umiltà che fa arrivare non subentri l’appagamento che fa fermare.
 
IL DG MAGAGNA così commenta a fine gara: “I miglioramenti sono evidenti, ma non dobbiamo farci trascinare dall’euforia. Il campionato è lungo e difficile, ed anche se la partita di oggi è stata perfetta dobbiamo restare concentrati con l’idea ben fissa di non mollare mai la presa fino alla fine. Ad ogni modo, complimenti a tutta la squadra ed allo staff intero".
 
Ufficio stampa    
 




Pubblicità