skin adv

Il Blue Green si sgretola nella ripresa, ma si gode il primo gol in C2 di Bottazzo

 02/12/2018 Letto 214 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    BLUE GREEN





"Segnare è sempre bello, ma il gol di oggi è stato speciale". Queste le prime parole di Matteo Bottazzo (classe 2002), capitano Under 17, in cima alla classifica marcatori della sua categoria, al termine della gara disputata contro il Grande Impero, dove ha trovato il primo gol in versione C2.

I Blues lasciano punti pesanti al To Live SportsCenter al cospetto di un Grande Impero che riesce ad impensierire e mettere in difficoltà gli ospiti solo nella ripresa, ma si godono la crescita di un altro talento.

Un buon primo tempo per i Blue Green che si portano avanti e chiudono per una lunghezza a zero proprio sul finire del primo parziale; provvidenziali alcuni interventi dell'estremo difensore Olivieri che neutralizza alcune conclusioni insidiose. Secondo tempo da dimenticare, i padroni di casa prendono in mano il gioco e fanno la partita; pareggio e sorpasso in brevissimo tempo, con vittoria finale per 6 reti a 2.

"Prendiamo quello che c'è di buono, seppur da un risultato come questo", afferma Gianluca Zoppi. "Non è tutto da buttare, cerchiamo di prendere gli aspetti positivi dalla sconfitta: non sembra ma ce ne sono. I ragazzi hanno avuto un buon approccio alla gara, sono entrati bene in campo, peccato per la prestazione nel secondo parziale, davvero sottotono; in settimana avevamo preparato bene la gara, proprio su difesa e ripartenze e forse potevamo dire qualcosa in più; le assenze si sono fatte sentire, purtroppo avevo una rosa davvero ristretta, la distinta dei giocatori parla chiaro; forse proprio le poche rotazioni hanno inciso decisamente sulla prestazione. diamo onore, comunque, ad un avversario che ha un passo in più rispetto a noi".

Bottazzo: "Nel primo tempo siamo stati quasi perfetti, la difesa ha funzionato bene e le ripartenze hanno creato problemi ai padroni di casa con occasioni offensive a nostro favore e solo grazie a Nicolas il parziale non è cambiato, in diverse circostanze ha salvato il risultato. Nel secondo tempo non abbiamo giocato bene, forse la stanchezza, un calo di concentrazione, ci siamo compressi troppo, abbiamo preso due gol che ci hanno tagliato le gambe e non siamo riusciti a reagire e ripartire. Il mio gol? Segnare in prima squadra in C2 a 16 anni non è da tutti e chiaramente fa piacere, dispiace solo che non sia servito ai fini del risultato".


Ufficio Stampa Blue Green