skin adv

Eur Torrino, nasce la scuola calcio per portieri: Arnaldo Costanzi supervisore

 16/05/2019 Letto 342 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    EUR TORRINO





L’Eur Torrino continua la sua programmazione per il futuro: in parallelo alla scuola calcio, che inizierà le attività a settembre, ma con la possibilità di effettuare le pre-iscrizione dal 14 maggio al 14 giugno, al TSC partirà anche una scuola calcio portieri. La supervisione della nuova scuola sarà affidata ad Arnaldo Costanzi, stimato professionista e preparatore dei portieri, a livello nazionale. Recentemente è stato il preparatore dei portieri della Nazionale di calcio a 5 non udenti, che nello scorso Europeo in Finlandia, a Tampere, si è classificata terza, qualificandosi così al Mondiale che si disputerà in Svizzera a novembre.

Arnaldo Costanzi, proprietario della scuola calcio portieri “Arnacos Futsal”; dalla prossima stagione, lavorerà a pieno regime con il Torrino: “La scuola è due anni che ha una sede ad Acilia, presso l’Oratorio San Leonardo. Quest’anno apriremo un’altra sede al Torrino: gestirò tutti i portieri dell’Eur Torrino, dai più piccoli della scuola calcio a 5, a quelli delle altre categorie, avrò la responsabilità su tutti i portieri dell’Eur Torrino. In questa stagione sono entrato in corsa, dalla prossima inizierò a lavorare in maniera definitiva”.

Sulla nuova esperienza al Torrino, Costanzi è entusiasta: “La chiamata dell’Eur Torrino mi ha fatto molto piacere. Io ricordo il Torrino come una società storica. Vengo coinvolto nelle decisioni e nelle scelte societarie anche più di quanto pensassi, e questo mi fa piacere: non è facile che una società faccia queste cose. Devo solo che ringraziarli, è un’opportunità a cui non voglio e non posso rinunciare visto il rapporto che si è creato, e spero di farlo nel miglior modo possibile”.

Rivendicando l’importanza del ruolo del portiere, Costanzi ci spiega la sua filosofia: “La cosa importante è lavorare sulle caratteristiche del portiere, più che trovare un portiere che abbia delle caratteristiche particolari. L’intelligenza e la professionalità di un preparatore si basa sul tipo di portiere che si ha a disposizione: da lì, poi, lavorarci, capire dove si può migliorare e cosa si può migliorare, sempre in accordo con il portiere, per far emergere le sue qualità”.

Il ruolo di preparatore dei portieri nel calcio a 5 non è ancora riconosciuto, nonostante sotto il punto di vista pratico si tratti di una figura fondamentale. Su questo argomento, Costanzi ha le idee chiare: “Io faccio parte dell’ A.I.P.P.F., l’Associazione Italiana Preparatori Portieri Futsal: sono coordinatore nazionale con David Calabria, Alberto Nogara, Marco Shindler e Alberto Mancini. Da anni, stiamo portando avanti questa associazione: il nostro principale obiettivo è il riconoscimento della nostra figura da parte degli organi federali. Tutti dicono che il portiere è il 50% della squadra, però, alla fine, se andiamo a vedere, noi non abbiamo ancora un ruolo riconosciuto”.

Proprio per questo, l’A.I.P.P.F. organizza periodicamente diversi incontri, come quello del 22 giugno, a Padova, dove si terrà il 13° Master Nazionale per preparatori portieri di calcio a 5. Arnaldo Costanzi, invece, il 9 giugno prenderà parte ad uno stage organizzato dal Padova calcio 5. Il 6 luglio, al Pala Santa Filomena, nella casa dell’Acqua&Sapone, lo stesso Arnaldo Costanzi sarà protagonista di un corso di preparatori dei portieri insieme a Luca Di Eugenio, il preparatore dei portieri dell’Acqua&Sapone, e Stefano Mammarella, considerato uno dei migliori portieri di futsal di tutti i tempi.

Per info:
Email: clubromaeur@libero.it
Segreteria TSC tel: 0669403780


Ufficio stampa Eur Torrino Futsal 




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità