skin adv

Sgreccia, il Tormarancia fa sul serio. Parrini: “Vogliamo sempre migliorarci”

 01/06/2019 Letto 259 volte

Categoria:    Tornei
Autore:    Alessandro Pau
Società:    SGRECCIA





Il Tormarancia si presenta al Memorial Sgreccia carico di voglia e di aspettative: dopo aver collezionato un quarto e una semifinale, potrebbe essere l’anno buono per arrivare in fondo.

PARRINI – Il Memorial Sgreccia non è di certo un torneo semplice: per arrivare in fondo serve avere qualcosa in più, visto il livello molto elevato di tutte le squadre. Mister Alessandro Parrini lo conosce molto bene, avendolo praticamente sempre disputato, che sia nella categoria Open o in quella amatoriale. Da quando è alla guida del Tormarancia ha già partecipato due volte, ottenendo un quarto di finale al primo tentativo ed una semifinale al secondo. Uno score niente male per una compagine di Serie C2, in un torneo con avversari anche di categorie nazionali. “Noi teniamo  molto a questo torneo, ed io personalmente lo reputo un appuntamento importantissimo - esordisce Alessandro Parrini -. L’ho disputato praticamente sempre: credo sia un ottimo modo per restare allenati anche in estate, non perdere mai il ritmo in vista della nuova stagione e, per ultimo ma non meno importante, ti fa confrontare con avversari molto in gamba e preparati, cosa che può far solo bene alla crescita personale della squadra. Noi affronteremo lo Sgreccia praticamente con la stessa rosa della stagione appena conclusa. Se usiamo lo Sgreccia anche per fare mercato? Ovviamente un’occhiata intorno la diamo - spiega Parrini -, visto che qui c’è un grande via vai di giocatori di ogni età, ma, essendo in questo sport da una vita, so che ci sono molte altre strade per fare mercato e non ci fossilizziamo solo su questo. Noi stiamo bene, siamo pronti e come ogni anno cercheremo di arrivare il più lontano possibile: l’obiettivo è sempre quello di onorare l’impegno e dare tutto, poi si vedrà”.


Alessandro Pau





Pubblicità