skin adv

Tevere Roma, momento positivo. Pagliacci: "Ci aspettano undici finali"

 13/02/2020 Letto 306 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Redazione
Società:    TEVERE ROMA





La Tevere Roma ha rilanciato le sue ambizioni grazie al 3-2 dell'ultimo turno allo Sporting Montesacro, scavalcato proprio dalla formazione di Gianni Beccafico. Il cambio di panchina continua ad avere un effetto benefico, che può proseguire contro la sfida al fanalino di coda Toffia.

MONTESACRO - Il commento della gara di venerdì scorso passa dalle parole di Stefano Pagliacci, l'ex tecnico della Tevere Roma, rimasto una figura di riferimento per la società: “Devo complimentarmi con la squadra: abbiamo fatto una partita molto buona, a livello agonistico e mentale. C’è qualcosa di migliorare sotto il profilo tattico, su quello, però, si può sempre lavorare. Abbiamo vinto meritando. Voglio fare i complimenti anche ai nostri avversari per la prestazione, ma anche per l’accoglienza e la correttezza in campo. I miei complimenti più sinceri vanno a entrambi i portieri, sia al nostro Lorenzo Seghetti, che alla fine ci ha fatto conquistare i tre punti con un intervento pazzesco, ma anche il loro estremo difensore che è stato fenomenale".

SOS INFORTUNI - “La squadra sta reagendo benissimo al cambio di panchina, anche se in realtà stiamo tenendo in collaborazione il tutto – continua Pagliacci -. Sto cercando di aiutare come posso i ragazzi, dando molti consigli durante le partite. Per ora questo nuovo modus operandi sta funzionando, sarà interessante vedere dove riusciremo ad arrivare. Ci tengo a sottolineare che le prossime settimane saranno molto particolari: in questo momento abbiamo la rosa corta, dato che nella partita contro lo Sporting Montesacro abbiamo avuto l’infortunio di Paolini, uno dei nostri giocatori più importanti. Abbiamo, però, fiducia in tutti, anche in coloro che hanno giocato meno, i quali, ne sono sicuro, ci daranno una grossa mano”.

TOFFIA - Pagliacci chiude parlando della gara con il Toffia, nella quale la Tevere Roma non può permettersi calcoli. “Sulla carta dovrebbe essere semplice, dato che si tratta dell’ultima in classifica. Ma, anche alla luce della partita di andata, io ci andrei molto cauto con i pronostici. Il Toffia è una squadra molto strana, che sembra sempre sul punto di capitolare, ma poi tira fuori gli artigli e mette in difficoltà chiunque. Da qui alla fine per noi saranno undici finali: dobbiamo vincerle tutte per riuscire a riportarci nelle zone più alte della classifica. Non abbiamo altre alternative, sono convinto che i ragazzi daranno il massimo”.


Giuseppe Nebbiai




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità