skin adv

Tevere Roma, periodo decisivo. Malizia: "Discorso playoff ancora aperto"

 05/03/2020 Letto 211 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Redazione
Società:    TEVERE ROMA





Arriva la prima sconfitta dell’era Beccafico per la Tevere Roma: il recupero della diciottesima giornata, condizionato dalla pioggia battente, ha visto i giallorossi perdere 5-4 contro la Virtus Parioli. I giallorossi scivolano indietro in classifica, ma nulla è perduto e il discorso playoff resta ampiamente aperto.

PARIOLI – Il commento della gara di lunedì passa dalle parole di Fabio Malizia, portiere della Tevere Roma. “Abbiamo perso una bella partita, condizionata molto dalla situazione atmosferica avversa, che ha inciso su alcuni episodi chiave del match: la palla ha preso direzioni imprevedibili, specie nel primo tempo. Siamo andati in svantaggio, poi siamo stati bravi a riprenderla e a portarci avanti nel punteggio. La gara è stata molto equilibrata, ma alla fine sono stati loro a spuntarla. Sul finale abbiamo provato a giocare con il portiere di movimento, ma non ha avuto nessun effetto. La Virtus Parioli, nonostante una posizione di classifica non proprio ottima, è una delle squadre che più mi ha rubato l’occhio in questo girone: è un ottimo gruppo e tra di noi ci sono state due battaglie tra andata e ritorno, stavolta sono stati loro a vincere”.

LIDENSE – La rincorsa ai playoff per Malizia e compagni passa dalle prossime partite, a cominciare dall’importante scontro diretto contro la Conauto Lidense. “Noi, al netto di questa sconfitta, ci crediamo comunque. La prossima gara sarà un’altra battaglia. Venivamo da cinque vittorie consecutive prima del match col Parioli, quindi siamo in un buon momento. La partita con la Conauto, nel girone di andata, è stata la prima di quattro sconfitte consecutive, che hanno poi portato anche al cambio in panchina. Adesso dobbiamo fare l’esatto opposto e puntare alla terza posizione. Non sarà facile, il campionato è molto equilibrato, ma questo non vuol dire che il divario non possa essere colmato”.


Giuseppe Nebbiai




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità