skin adv

Tevere Roma, il bilancio di Beccafico: “Alti e bassi, gettate le basi per il futuro”

 27/05/2020 Letto 139 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Redazione
Società:    TEVERE ROMA





Anche la Tevere Roma manda in archivio la stagione 2019/2020 e inizia a guardare alla ripartenza. I giallorossi hanno chiuso il loro campionato al quinto posto, dopo aver vissuto una stagione altalenante, con un cambio di allenatore, ma comunque con una soddisfazione generale.

STAGIONE FINITA - Questo è quanto emerge dalle parole del presidente-allenatore Gianni Beccafico, che ha commentato così le notizie degli ultimi giorni: “Ci aspettavamo che si sarebbe arrivati a questa conclusione. Adesso - spiega -, la cosa che ci interessa di più, è capire come si procederà per la ripartenza. Quando avremo delle indicazioni più precise sicuramente potremo muoverci meglio. Noi siamo già al lavoro per il prossimo anno, ma non sappiamo ancora nulla, e questo chiaramente desta in noi una certa preoccupazione, perché così non ci è possibile fare una programmazione certa per il futuro. Per ora c’è un po’ di confusione, ma speriamo che la cosa si risolva quanto prima”.

BILANCIO - Il tecnico della Tevere Roma ha fatto un bilancio di questa stagione, ma ha anche lanciato qualche indizio per il futuro. “Questa stagione è stata contraddistinta da alti e bassi. Abbiamo avuto un inizio ottimo, con una partenza importante, ma poi c’è stata una flessione nel periodo di Natale, con qualche risultato negativo di troppo. Abbiamo anche deciso per il cambio di allenatore, e al mio subentro la squadra è tornata su un buon livello, quanto meno fino alla pausa. Ero molto soddisfatto di questa cosa, perché i ragazzi si stavano adeguando ai cambiamenti apportati negli allenamenti: sono stati molto bravi. Nonostante questi risultati non proprio esaltanti eravamo comunque contenti di quello che stavamo facendo, dato che avevamo cambiato tanto dalla passata stagione. Vogliamo infatti ripartire da questa squadra: secondo me, con qualche rinforzo, il prossimo anno potremo essere più che competitivi”.


Giuseppe Nebbiai





Pubblicità