skin adv

Retroscena Aes. "Bellarte è un Filosofo. Lui ci ha chiesto di andare via. E noi..."

 06/06/2020 Letto 1183 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Pietro Santercole
Società:    ACQUAESAPONE





Nel giorno dell'insediamento di Fausto Scarpitti a Pescara, alla guida dell'AcquaeSapone Unigross, Enio Barbarossa rivela un retroscena su come sia terminato il Bellarte-bis in terra angolana, impalmando il nuovo corso. "Scarpitti mi piace perché fa la zona mista, ma non quella di Oronzo Canà - scherza il numero uno dell'AeS, ai microfoni di Rete 8 - ricordo benissimo la partita contro il Signor Prestito, a fine primo tempo eravamo sotto 0-5 prima di pareggiare 7-7, grazie anche un'espulsione loro alquanto dubbia. Farà giocare bene l'AeS, costruiremo una squadra che possa lottare per vincere". Ecco il retroscena. "Bellarte? Lui è un filosofo e come tutti i filosofi ha i pensieri suoi, non lo abbiamo licenziato noi - dice - ci ha chiesto di andare via e noi lo abbiamo assecondato".
 
 
Pietro Santercole




Pubblicità