skin adv

Frassati, è tutta una questione di testa. Monti: “Il mio derby lo dedico a Maggi”

 19/12/2018 Letto 335 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Marco Panunzi
Società:    FRASSATI ANAGNI





Era chiamato al difficile compito di sostituire una delle colonne portanti del sodalizio di Cesare Marinelli, per di più in una cornice notoriamente complessa come quella di un derby. Thomas Monti (il primo da sinistra in ginocchio nella foto), portiere a disposizione di Manni, blinda la porta propiziando il successo dei suoi contro il Città dei Papi.

DERBY – Momento difficile, compito ancora più arduo. L’infortunio di Michele Maggi, estremo difensore e capitano del roster anagnino, ha obbligato Monti a scendere in campo e a non far rimpiangere l’assenza del più esperto collega. “Sulla carta eravamo noi i favoriti, sia per la qualità del gioco che dei giocatori: però un derby è pur sempre un derby. Abbiamo creato molte più occasioni rispetto ai nostri avversari, mentre loro non ci hanno messo mai seriamente in difficoltà”, così Thomas, portiere classe ’99, commenta il derby vinto da lui e dai suoi compagni. 2-0 sul Città dei Papi, successo importante non solo per la componente emotiva legata a gare tra squadre di uno stesso territorio: bisognava anche tornare alla vittoria dopo più di un mese di digiuno. “Penso di sì, sicuramente è importante anche per questo. Un derby, secondo me, si vince e basta: ma guardando oltre, dovevamo dare un segnale forte alla classifica e ai nostri rivali”. La sfida impegnativa non ha tolto coraggio a Thomas: la vittoria con porta inviolata passa anche per le sue mani, che hanno negato sapientemente il gol agli avversari. Chiamato in causa a sostituire Maggi, infortunatosi col Paliano, non ha deluso le speranze riposte in lui; anzi, ha decisamente ben figurato. “Ringrazio tantissimo Michele, mi è stato molto vicino e mi ha trasmesso una grande energia. La mia personale prestazione nella gara di sabato la dedico a lui”.

ZAGAROLO – Proprio così, bisognava dare un segnale forte alla classifica: bisognava dare un freno a quel periodo di profonda crisi che, dopo un inizio da imbattuta nelle prime 5 giornate, ha costretto il Frassati a raccogliere solamente un punto dal 10 novembre a venerdì scorso. “Il nostro obiettivo è sicuramente la salvezza e dobbiamo impegnarci molto per raggiungerla, continuando a sfoderare ottime prestazioni. Già da sabato, in una partita che ci metterà a dura prova”, il pensiero del giovanissimo estremo difensore, uno degli anagnini doc del roster. Che si prepara a ricevere l’ostico Zagarolo: Niceforo e compagni non avevano iniziato l’avventura in C2 nel migliore dei modi ma ora, coi 15 punti raccolti nelle ultime 6 uscite, veleggiano al 5° posto, a sole sei lunghezze dalla vetta. “Sarà importante giocar bene nelle mura amiche, davanti al nostro pubblico. Non dobbiamo sottovalutare la nostra avversaria, restare concentrati e cercare di dare il massimo: il calcio a 5 si gioca più con la testa che con i piedi”.


Marco Panunzi





Pubblicità